23/05/2017, 09.02
ASIA-G.BRETAGNA

Attentato a Manchester. Le condoglianze di Xi Jinping, Modi e del card. Gracias

Almeno 22 morti e 50 feriti. Sospetto di un attentato terrorista da parte di un kamikaze. La vicinanza al popolo britannico del presidente cinese e del premier indiano. L’arcivescovo di Mumbai: La Chiesa in Asia è in lutto per la perdita di vite, il nostro cuore soffre con le famiglie e preghiamo Dio che le consoli. La Madonna di Fatima tocchi il cuore degli autori del massacro.

Manchester (AsiaNews/Agenzie) – Almeno 22 persone sono state uccise e circa 50 feriti in un attacco terrorista ieri sera al Manchester Arena, subito dopo un concerto della cantante Usa Ariana Grande. Secondo le prime informazioni della polizia una persona che si è fatta saltare con un congegno. Fra le vittime vi sono anche bambini.

Theresa May, la premier britannica ha definito il gesto “un terribile attacco terrorista”. Personale medico afferma che alcuni dei feriti sono stati colpiti da schegge profonde.

La May e il suo oppositore, James Corbyn, hanno deciso di interrompere la campagna elettorale per le elezioni dell’8 giugno.

Fra le prime reazioni ed espressioni di solidarietà, vi è quella del presidente cinese Xi Jinping, che ha inviato alla regina Elisabetta II un messaggio per comunicare le sue “sincere condoglianze”. “In questo difficile momento il popolo cinese – ha detto Xi – è vicino al popolo britannico con fermezza”.

Il premier indiano Narendra Modi ha commentato dicendo: “Addolorato dall’attacco di Manchester. Lo condanniamo con forza. I nostri pensieri sono con le famiglie degli uccisi e le nostre preghiere per i feriti”.

Anche la presidente del partito del Congress, Sonia Gandhi, ha manifestato le sue condoglianze verso le famiglie che hanno perso i loro cari. “Il mondo – ha detto – deve essere unito per combattere la piaga del terrorismo oltre ogni confine di Paese o di religione”.

Il card. Oswald Gracias, presidente della Fabc (Federazione delle conferenze episcoplai asiatiche) e arcivescovo di Mumbai, ha inviato un messaggio ad AsiaNews: “Sono profondamente addolorato per l’attacco contro innocenti a Manchester. La maggior parte di loro erano giovani e perfino bambini. Preghiamo per loro e affidiamo le nostre innocenti vittime all’amore misericordioso di Dio. Questa violenza senza senso distrugge così tante vite. La Chiesa in Asia è in lutto per la perdita di vite, il nostro cuore soffre con le famiglie e preghiamo Dio che le consoli.

Rinnoviamo la nostra preghiera per la pace a Nostra Signora di Fatima, che la pace possa nascere dai nostri cuori, nella lotta fra il bene e il male. Preghiamo con ancora più fervore per la pace nel nostro mondo. Preghiamo anche perché attraverso l’intercessione della madonna di Fatima, Dio possa toccare i cuori di coloro che sono autori di questa violenza, che ci possa essere una fine alla distruzione e alla violenza. Non dobbiamo mai perdere la nostra speranza per la pace; il male non vincerà mai; la pace è la sola risposta; la pace che è dono di Dio”.

Finora non vi è stata alcuna rivendicazione del gesto anche se nei social media, sostenitori dello Stato islamico hanno inneggiato all’attacco.

Secondo personalità anti-terrorismo Usa, vi sono paralleli con l’attacco coordinato del novembre 2015 al Bataclan ed altri luoghi di Parigi, che hanno causato la morte di quasi 130 persone.

(Ha collaborato Nirmala Carvalho)

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Polizia di Manchester: Salman Abedi, 22 anni, da genitori libici, probabile autore dell’attacco
24/05/2017 08:55
Condanna e orrore dall'Asia per gli attentati di Londra
08/07/2005
La Chiesa indiana prega per le vittime dell’attacco a Londra. Il cordoglio dei leader mondiali
23/03/2017 11:53
L’Asia si interessa all’economia del Brexit
23/06/2016 09:42
Cina e Bangladesh in festa: per la prima volta "entrano" nel Parlamento inglese
08/05/2015