03/10/2015, 00.00
IRAN - ARABIA SAUDITA
Invia ad un amico

Primi 104 pellegrini iraniani morti alla Mecca arrivano in patria

I morti iraniani sono almeno 464. Le autorità saudite non hanno ancora stilato la lista precisa dei morti e delle nazionalità. Ufficialmente si dice che i morti sono 769, ma si sospetta che essi siano fra i 2 e i 4mila.

Teheran (AsiaNews/Agenzie) – Le salme di 104 pellegrini morti nell’incidente del pellegrinaggio alla Mecca 9 giorni fa sono giunti in patria. A riceverli vi era il presidente Hassan Rouhani che ha parlato di “un linguaggio di fraternità”, riferendosi ai morti, ma anche di un “linguaggio di autorità” nei confronti delle autorità saudite accusate di incompetenza nell’organizzare il pellegrinaggio in sicurezza e di lentezza nell’identificare e inviare nei rispettivi Paesi le salme.  I 104 corpi riportati a Teheran sono solo una parte dei circa 464 iraniani morti nella calca a Mina. Le autorità saudite non sono ancora riuscite a fare un elenco delle nazionalità dei pellegrini uccisi. Per ora si parla ufficialmente di morti da 24 nazioni e di 769 vittime. Ma secondo le autorità iraniane i morti dovrebbero essere fra i 2 e i 4mila.

L’incidente alla Mecca sta innalzando la tensione fra Iran e Arabia saudita, già avvelenata dai conflitti in Siria e nello Yemen, che vede i due Paesi militare su fronti opposti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pellegrini schiacciati durante il rito del lancio di pietre
01/02/2004
'Successo' dell’Hajj: Teheran apre al dialogo con Riyadh. No dei sauditi
06/09/2017 08:58
Allerta attentati, oltre 100mila agenti vigilano sulla sicurezza dei pellegrini alla Mecca
30/08/2017 11:05
Accordo con Riyadh: via libera per gli iraniani pellegrini alla Mecca
18/03/2017 09:13
Nella guerra fra Arabia Saudita e Iran l’uso della religione come arma politica
07/09/2016 12:54