26/02/2016, 08.48
CINA
Invia ad un amico

Zhejiang, Zhang Kai, il "difensore delle croci", accusato di essere una “mente criminale”

L’avvocato cristiano è noto per la sua difesa in tribunale delle chiese che rischiano la demolizione o la rimozione delle croci. “Sparito” da diversi mesi, è accusato dai media di Stato di aver organizzato riunioni religiose illegali, aver accettato denaro e formazione dagli stranieri per rovesciare il governo, aver turbato l’ordine pubblico.

Pechino (AsiaNews) – I media cinesi di Stato hanno accusato Zhang Kai, avvocato e attivista cristiano per i diritti umani, di essere “la mente che si nasconde dietro una serie di riunioni religiose illegali”. Zhang, che ha rappresentato in tribunale le chiese cristiane che combattono contro la campagna del Partito comunista per abbattere le croci, è stato sequestrato dai funzionari della sicurezza lo scorso agosto 2015.

L'avvocato è scomparso dalla città di Wenzhou, soprannominata "la Gerusalemme di Cina " per la sua grande popolazione cristiana: la sua posizione è sconosciuta sin dal momento dell’arresto.

Il sito web statale Wenzhou Online ha pubblicato un articolo in cui spiega che la pubblica sicurezza ha identificato Zhang come la "mente" dietro una serie di "riunioni religiose illegali", citando informazioni provenienti dall’Ufficio di pubblica sicurezza della città. Il testo accusa inoltre Zhang di "aver accettato una formazione straniera, incoraggiando le persone a sfidare il governo", e di “truffare la gente per soldi”.

Il sito definisce Zhang un “sospetto criminale” e cita una sua presunta confessione: “Ho violato il diritto nazionale, sconvolto l'ordine sociale e la sicurezza nazionale e violato il codice deontologico per gli avvocati. Avverto anche quei cosiddetti avvocati per i diritti umani a prendermi come un avvertimento e non entrare in combutta con gli stranieri, prendere soldi da organizzazioni straniere o essere coinvolto in attività che infrangono la legge o danneggiano la sicurezza e gli interessi nazionali”.

Zhang Kai ha organizzato un team legale di oltre 30 persone per affrontare i casi religiosi nella provincia del Zhejiang. Il legale ha 37 anni ed era avvocato dello Studio legale Xinqiao di Pechino. Nel mezzo della campagna per la demolizione delle croci nel Zhejiang, di tutti gli avvocati per i diritti umani in Cina Zhang è stato il più attivo, e quello più coinvolto. Iniziando nell’agosto del 2014 con il rappresentare il pastore della chiesa della salvezza di Wenzhou, il reverendo Huang Yizi, ha iniziato a vivere a Wenzhou ed è divenuto consulente in molti casi relativi alla demolizione delle croci.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il coraggio dell'avv. Zhang Kai: difende col diritto le croci del Zhejiang
31/08/2015
Zhejiang, difendeva la sua croce: pastore protestante condannato a 14 anni
26/02/2016 11:28
Rilasciato Zhang Kai, avvocato che difende le croci della Cina dalla demolizione
24/03/2016 08:46
Libero un pastore protestante, protestava contro la demolizione delle croci in Cina
12/05/2016 11:33
Cina, “estorte con la paura” le critiche del cristiano Zhang Kai agli attivisti in carcere
31/08/2016 13:32