25 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/11/2016, 09.01

    RUSSIA – COREA DEL NORD

    Vittime delle alluvioni in Corea del Nord: aiuti umanitari dalla Russia



    Dopo le pesanti alluvioni provocate a fine agosto dal tifone “Lion Rock”, la Russia afferma di voler intervenire fornendo aiuti umanitari alla Corea del Nord.

    Pyongyang (AsiaNews) – La Russia ha deciso di inviare aiuti umanitari in Corea del Nord, che a fine agosto è stata colpita dal tifone che l’agenzia di stampa ufficiale Kcbs, ha classificato come il “peggiore disastro” mai avvenuto dalla fine della II Guerra mondiale.

    Le alluvioni hanno provocato seri danni alla provincia di Hamkyong settentrionale, distruggendo 11.600 edifici, danneggiando circa 180 strade e abbattendo 60 ponti. Secondo le Nazioni Unite, più di 107mila persone sono rimaste senza casa.

    Radio Free Asia e Voice of America hanno riferito che in un comunicato stampa del 10 novembre, il ministro per le situazioni d’emergenza russo ha annunciato la decisione di spedire più di 175 tonnellate di viveri e oltre 700 tonnellate di carburante diesel.

    Secondo le emittenti, gli aiuti alimentari comprenderanno: zucchero, cereali e cibi in scatola e saranno trasportati da Chabarovsk (Russia) a Sonbong (Corea del Nord) attraverso Vladivostok.

    All’inizio di novembre, anche il governo cinese ha annunciato la decisione di provvedere alla Corea del Nord la somma di 20 milioni di yuan (circa 3 milioni di dollari Usa) per aiutare le vittime delle alluvioni.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/08/2006 Corea del Sud – Corea del Nord
    Corea, le inondazioni al Nord potrebbero aver ucciso 900 persone

    Lo dichiarano fonti parlamentari sudcoreane. Seoul offre a Pyongyang 200 milioni di euro per fare fronte ai danni provocati dalle piogge di agosto.



    31/08/2006 COREA DEL SUD – COREA DEL NORD
    Corea: gestiti dalla Croce Rossa, partono gli aiuti per il Nord

    Il primo carico è composto da cibo, vestiti e medicinali ed è partito ieri per il porto di Nampo. La Croce Rossa spera che il programma di aiuti "possa riavvicinare le due Coree" allontanate dalla crisi missilistica provocata a luglio da Pyongyang.



    04/08/2006 Corea del Sud – Corea del Nord
    Seoul, leader religiosi chiedono pace ed aiuti per la Corea del Nord

    I rappresentanti delle sette religioni maggiori coreane invitano al dialogo pacifico, anche se con un occhio alla situazione internazionale, fra Seoul e Pyongyang. Ripreso l'invio di aiuti dal Sud alla popolazione nordcoreana colpita dalle alluvioni.



    17/08/2006 COREA DEL NORD - COREA DEL SUD
    Corea del Nord: 54.700 vittime e 2,5 milioni di senza tetto, dopo le inondazioni

    Secondo una ong per gli aiuti umanitari, è il peggior disastro mai avvenuto nel Paese. Compromessi i raccolti in una nazione che già fatica a sfamare la popolazione.



    16/09/2016 10:15:00 COREA DEL NORD
    Corea del Nord, le alluvioni di agosto “il peggior disastro dalla II Guerra mondiale”

    Il regime ammette “centinaia di vittime e di dispersi, decine di migliaia di sfollati”. Le Nazioni Unite valutano circa 107mila persone senza più una casa. Distrutti innumerevoli edifici, strade e ponti. Il regime non ha fondi, destinati al programma nucleare, e ordina la deportazione di 100mila “volontari” dalle altre province per aiutare coloro che sono stati colpiti dal tifone Lion Rock.





    In evidenza

    VATICANO
    Papa: le Chiese d’Oriente, vivaci malgrado persecuzioni e terrorismo



    Ricevendo i partecipanti all’assemblea della “Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali” Francesco raccomanda la formazione del clero. “Non dimentichiamo che in Oriente anche ai giorni nostri, i cristiani – non importa se cattolici, ortodossi o protestanti – versano il loro sangue come sigillo della loro testimonianza”.


    CINA-GERMANIA
    L’ambasciatore tedesco chiede alla Cina la liberazione di mons. Shao Zhumin



    In una dichiarazione ufficiale sul sito dell’ambasciata, Michael Clauss chiede che al vescovo di Wenzhou, sequestrato, sia data piena libertà di movimento. Preoccupazioni espresse anche per le bozze dei nuovi regolamenti sulle attività religiose, che decretano la fine delle comunità sotterranee. E’ la prima volta dopo un decennio che un ambasciatore europeo chiede la liberazione di un vescovo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®