13/12/2016, 12.57
COREA DEL NORD

Appello della Croce rossa internazionale per le vittime dell’alluvione in Corea del Nord

"C'è ancora molto da fare. Molte persone hanno perso tutto", ha detto il presidente della International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies (IFRC). “Hanno bisogno di forniture di soccorso di base per affrontare i mesi invernali e sono necessarie ulteriori investimenti per ripristinare i servizi sanitari, l'approvvigionamento idrico e campagne di sensibilizzazione contro la diffusione di malattie trasmissibili”.

Seoul (AsiaNews/Agenzie) – Con l’arrivo dell’inverno migliaia di sopravvissuti alle alluvioni che ad agosto hanno colpito un lontano angolo della Corea del Nord sono nella necessità di ricevere aiuti. L’appello è stato lanciato oggi dalla International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies (IFRC).

"C'è ancora molto da fare. Molte persone hanno perso tutto", ha detto il presidente IFRC Tadateru Konoé in un comunicato stampa a seguito di una visita di 10 giorni nella zona colpita da una alluvione che ha colpito 600mila persone, lasciandone senza casa 70mila.

“Hanno bisogno – informa il comunicato - di forniture di soccorso di base per affrontare i mesi invernali e sono necessarie ulteriori investimenti per ripristinare i servizi sanitari, l'approvvigionamento idrico e campagne di sensibilizzazione contro la diffusione di malattie trasmissibili”.

Nel mese di settembre, l'IFRC aveva lanciato un appello per raccogliere 15 milioni e mezzo di dollari a favore della Croce Rossa della Corea del Nord, ma solo il 25 per cento dell’obiettivo è stato raggiunto.
 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pechino “non ha concesso nemmeno uno yuan” a Kim Jong-un
21/08/2012
Seoul: “Pronti a riprendere l’invio di aiuti al Nord”
28/08/2012
Storico accordo fra i leader coreani: pace e commercio
04/10/2007
Sorrisi tra Roh e Kim, ma dai colloqui ufficiali si aspettano risultati modesti
03/10/2007
Cristiano condannato a morte, politici Usa scrivono all’Onu
14/07/2007