20 Aprile 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 11/10/2007 09:52
EMIRATI ARABI UNITI
Un canale di 75 chilometri creerà una nuova isola a Dubai
Entro il 2010, per un costo previsto di 61 miliardi di dollari, sulla nuova isola sarà realizzata una nuova città su 20mila ettari, con abitazioni, centri commerciali e porticcioli. Per “creare la vita nel deserto”.

Dubai (AsiaNews) – Un canale artificiale di 75 chilometri cambierà il volto alla zona meridionale di Dubai e trasformerà entro il 2010 la zona di Jebel Ali in un’isola. Il progetto, informa Gulfnews, da 61 miliardi di dollari prevede, oltre allo scavo del canale dal centro portuale di Jebel Ali al quartiere costiero di Jumeirah per un costo di 11 miliardi, anche la creazione di “una città nella città” che per un costo di 50 miliardi coprirà 20mila ettari sul fianco meridionale del canale; ci saranno quartieri residenziali, porticcioli e centri commerciali per servire oltre un milione di persone.

Saeed Ahamd Saeed, capo esecutivo di Limitless (branca immobiliare della ditta Dubai World) che realizzerà il progetto, spiega che il nuovo “Canale Arabico sarà una delle meraviglie dell’ingegneria mondiale”. “Creerà la vita nel deserto”.

Largo 150 metri e profondo 6, partirà dalla zona degli isolotti artificiali di Waterfront a Dubai, passando ad oriente del nuovo aeroporto internazionale prima di tornare indietro verso Jumeirah. Potrà ospitare barche lunghe fino a 40 metri. I lavori inizieranno a dicembre e ogni giorno saranno scavati e rimossi oltre un milione di metri cubi di terra, abbastanza per riempire 400 piscine olimpiche.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
10/09/2010 DUBAI
Dubai World annuncia un accordo con i suoi creditori
04/01/2010 DUBAI
Dubai inaugura il grattacielo più alto del mondo
28/11/2013 EMIRATI ARABI UNITI
A Dubai l'Expo2020. L’Emiro: Sorprenderemo il mondo
14/01/2009 EMIRATI ARABI UNITI
Dubai: revocati ogni giorno 1500 visti per lavoratori stranieri
10/03/2009 EMIRATI ARABI UNITI
Dubai: tramontano i progetti faraonici e gli immigrati tornano a casa

In evidenza
ITALIA - ASIA
Pasqua, la vittoria sulla morte e l'impotenza
di Bernardo Cervellera
SIRIA
Gesuita siriano: Mi manchi, p. Frans. Hai ispirato tutti noi
di Tony Homsy*Un giovane sacerdote della Compagnia ricorda la vita e l'operato di p.Frans van der Lugt, ucciso a Homs dopo aver rifiutato di abbandonare la popolazione piagata da fame e guerra: "Ha dato e continua a dare tutto per la Chiesa, per la Siria, per la pace. La sua testimonianza e le sue doti ne hanno fatto un missionario e un testimone del Vangelo eccezionale". Per gentile concessione del "thejesuitpost" (traduzione a cura di AsiaNews).
FRANCIA - IRAQ
Patriarca caldeo: il futuro fosco dei cristiani d'Oriente, ricchezza in via di estinzione per Occidente e Islam
di Mar Louis Raphael I SakoLe guerre in Iraq, Libia e Afghanistan hanno peggiorato la condizione dei popoli, in particolare le minoranze. Le politiche fallimentari promosse dall'Occidente. Cresce il fondamentalismo, la Primavera araba svuotata dagli estremismi. Il ruolo delle autorità musulmane nella tutela di diritti e libertà religiosa. La presenza dei cristiani in Medio oriente è fondamentale per i musulmani.

Dossier

by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
by Lazzarotto Angelo S.
pp. 528
by Bernardo Cervellera
pp. 240
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate