11/02/2008, 00.00
FRANCIA
Invia ad un amico

In 70mila a Lourdes per i 150 anni della prima apparizione

La straordinaria affluenza fa prevedere che nel corso dell’anno giubilare i pellegrini potrebbero essere otto milioni. Con loro, in autunno anche Benedetto XVI. Televisioni e giornali di tutto il mondo, Asia compresa, si stanno interessando all’evento.
Lourdes (AsiaNews/Agenzie) – Ha già suscitato l’interesse di una televisione indiana e di una coreana, oltre che di giornali giapponesi, e tra gli otto milioni di pellegrini attesi nel corso dell’anno, ci sono anche tailandesi e cinesi. Promette di superare le previsioni il giubileo delle apparizioni della Vergine a Lourdes, cominciato l’8 dicembre dell’anno passato e che andrà avanti fino allo stesso giorno di questo 2008.
 
Lo confermano gli almeno 70mila i fedeli arrivati nella città francese per partecipare, oggi, alla messa che il vescovo di Tarbes e Lourdes, Jacques Perrier  celebrerà insieme con 29 vescovi e 800 sacerdoti nel 150mo anniversario della prima delle 18 apparizioni, proseguite fino al 16 luglio 1858.
 
Della celebrazione di oggi ha parlato anche Benedetto XVI, che peraltro ha già annunciato la il suo desiderio di venire personalmente al santuario. Si parla dell’autunno, forse in settembre. Ieri, all’Angelus, ricordando le apparizioni, il Papa ha detto che “il messaggio che la Madonna continua a diffondere a Lourdes richiama le parole che Gesù pronunciò proprio all’inizio della sua missione pubblica e che noi riascoltiamo più volte in questi giorni di Quaresima: ‘Convertitevi e credete al Vangelo’, pregate e fate penitenza”.
 
Il numero dei fedeli presenti oggi supera largamente ogni previsione e già ieri la trasmissione da parte di numerose catene televisive europee della messa domenicale del vescovo conferma l’interesse che l’avvenimento sta suscitando anche nel mondo dell’informazione. Solo oggi, spiega David Torchala del servizio stampa del santuario, “riceveremo un quarto dei giornalisti che normalmente arrivano in un anno”.
 
La città si sta preparando: lavori sono in corso per rendere più facilmente accessibile il santuario anche da chi non può camminare ed è stato creato un “itinerario” che tocca alcuni dei luoghi legati anche alla vita di Bernadette Soubirous. Da parte sua mons. Perrier ha indicato 12 temi che, grazie a diverse iniziative, illustreranno la missione della Chiesa in campi nei quali Lourdes ha competenza grazie al suo messaggio iniziale ed alla sua esperienza di un secolo e mezzo. Le “Dodici missioni di Lourdes” saranno: la Chiesa in missione con i volontari, al servizio degli altri; la Chiesa in missione con Maria; la Chiesa in missione verso i giovani; la Chiesa in missione per l’unità dei cristiani; la Chiesa in missione per chiamare alla conversione; la Chiesa in missione verso i malati; la Chiesa in missione tra gli handicappati; la Chiesa in missione tra le nazioni; la Chiesa in missione per la pace; la Chiesa in missione nutrita dall’Eucaristia; la Chiesa in missione per l’incontro interreligioso; la Chiesa in missione tra gli esclusi.
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La fede in Maria, sopravvissuta alla bomba atomica
13/08/2004
Vescovo di Tashkent: La misericordia di Dio tocca anche il cuore dei bambini
12/07/2016 12:36
Thailandia, la Chiesa in festa per il giubileo: 350 anni di vita e di testimonianza
15/01/2015
Domenica inizia l'Anno eucaristico con Maria
11/08/2004
Migliaia di fedeli alla festa della Madonna di Gunadala
11/02/2017 11:40