20 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/02/2009, 00.00

    ISRAELE - VATICANO

    Speranze di concludere i dialoghi Santa Sede-Israele prima che il Papa giunga in Terra Santa

    Arieh Cohen

    La Commissione bilaterale si è riunita ieri. Il Comunicato congiunto parla di “progresso” nel raggiungere l’accordo, che attende la conclusione dal 1999.

    Gerusalemme (AsiaNews) - La "Commissione bilaterale permanente di lavoro tra la Santa Sede e lo Stato di Israele" si è riunita ieri mercoledì, 18 febbraio, presso la sede del ministero degli Affari esteri di Israele, per proseguire nei negoziati miranti alla firma di un accordo, che confermi lo statuto fiscale della Chiesa Cattolica in Israele, e che provveda alla salvaguardia delle sue proprietà, specie quelle sacre, nonché alla restituzione di quelle perse nel corso degli anni. Questi negoziati sono stati avviati l'11 marzo 1999.

    Il convoglio di autovetture con targhe diplomatiche, con a bordo i negoziatori della Santa Sede, è arrivato alla sede del Ministero poco prima delle 10 del mattino, e se ne è allontanato di nuovo poco prima delle 13.00. I negoziatori vaticani non si sono concessi alla stampa, ma assieme a quelli dello Stato israeliano, hanno parlato per mezzo di un "Comunicato congiunto".

    Sebbene la riunione sia stata piuttosto breve, il "Comunicato congiunto" afferma che vi è stato effettivo "progresso" nelle trattative, e non si limita alle sole parole di rito (che pure ripete) sul "clima di grande cordialità" e sul "condiviso impegno di raggiungere l'accordo al più presto possibile". Secondo osservatori, in tal modo si alimenta la speranza di ulteriore progresso ancora prima che arrivi papa Benedetto XVI, atteso come pellegrino di Terra Santa nel prossimo mese di maggio.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/03/2010 VATICANO - ISRAELE
    Cambio di programma negli incontri Santa Sede-Israele
    Speciale comunicato congiunto per posticipare la Plenaria dal 27 maggio al 15 giugno. Nessun intoppo o ostacolo, solo “bisogni logistici” di entrambe le parti.

    29/03/2007 VATICANO - ISRAELE
    Israele rassicura i cattolici dopo la cancellazione dell’incontro in Vaticano
    L’ambasciatore israeliano presso la Santa Sede garantisce che si lavora a fissare una nuova data della plenaria. Una lettera del capo delegazione israeliana chiede scusa al Vaticano per il rinvio.

    27/03/2007 VATICANO - ISRAELE
    La delegazione israeliana diserta l’incontro in Vaticano
    La riunione “plenaria” era fissata da tempo. Si doveva lavorare a un “trattato globale” su sicurezza giuridica e fiscale per la Chiesa in Israele. Il faticoso processo era iniziato anni fa, spinto dalla magnanimità e fiducia di Giovanni Paolo II. Delusione e dolore nel mondo ecclesiale.

    06/02/2008 VATICANO - ISRAELE
    Nuovo incontro della Commissione Santa Sede - Israele
    Il laconico comunicato congiunto dice che le due parti hanno discusso con “grande cordialità” e hanno fissato un altro incontro per il 17 marzo. I negoziati durano da quasi 15 anni.

    09/07/2009 VATICANO - ISRAELE
    Lunga agenda di lavori nel dialogo Santa Sede - Israele
    Alla riunione della Commissione bilaterale è stata pubblicata oggi la serie di riunioni fino a dicembre.



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®