21 Febbraio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 28/12/2004, 00.00

    india

    Vescovi indiani: "La Chiesa si mette a servizio di tutti, a qualunque religione appartengano"



    La Chiesa indiana, prima a rispondere ai bisogni nelle aree colpite dallo tsunami. Messaggio di mons. Percival Fernandez, presidente della Caritas.

    Mumbai (AsiaNews) – Condoglianze per i defunti, ma anche sostegno e aiuto subito per chi è nel bisogno, a qualunque religione appartenga: è il Messaggio che la Conferenza dei vescovi indiani ha diramato per rispondere alla notizia "triste e sconvolgente" del terremoto e del seguente maremoto che h colpito le arre costiere in Orissa, Andhra Pradesh, Tamil Nadu, Kerala e le isole Andaman e Nicobar. La tragedia ha causato già oltre 24 mila morti. Solo in India vi sono stati  più di 6 mila morti, con centinaia di migliaia di senzatetto (cifre provvisorie).

    Il messaggio, firmato da mons. Percival Fernandez, segretario generale della Conferenza dei vescovi,  afferma che la Caritas India – l'organismo cattolico di cui egli è presidente  - "ha già intrapreso misure di aiuto in tutte le aree colpite dalla tragedia". Negli stati colpiti  tutte le strutture ecclesiali e molte chiese sono all'opera per creare rifugi per i senzatetto ed è cominciata la distribuzione di medicine, cibo, coperte ai bisognosi. Insieme alla Caritas, vi sono organizzazioni cattoliche locali e diocesane.

    "Tutte le organizzazioni e gli enti pubblici che stanno portando aiuto sono davvero benvenuti a collaborare con le chiese e le loro istituzioni per portare sollievo alla gente".

    Mons. Fernandez invita tutti "rimanere uniti nello spirito" per essere vicini a coloro che soffrono nella tragedia. Gli aiuti portati dalla Chiesa cattolica, egli precisa, sono per tutti, "a qualunque gruppo o religione si appartenga". (NC)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    28/12/2004 india
    Timori di epidemie nel Tamil Nadu: cremazioni di massa per le salme

    Il vescovo di Nagapattnam: "Periti anche molti pellegrini in visita al santuario mariano di Valinkani". Un padre ha perduto moglie e due figli, ma non riesce a trovare ancora il cadavere della sua bambina di 3 anni.



    28/12/2004 SRI LANKA
    La distruzione ha unito le persone

    La basilica nazionale si trasforma in centro accoglienza; impegnati nei soccorsi cattolici, sacerdoti e monaci buddisti. Cifre governative parlano di oltre 18 mila morti.



    27/12/2004 india
    Parrocchie e conventi del Tamil Nadu accolgono i senzatetto del sisma

    Il vescovo di Pondicherry: "La mia diocesi è annichilita, ma abbiamo la missione di ricostruire. Occorrono cibo, acqua potabile e rifugi".



    27/12/2004 thailandia
    Dolore e sostegno non solo ai turisti e a Phuket

    P. Piergiacomo Urbani, missionario del PIME: "Vi sono migliaia di pescatori sulla costa; di questi poveretti nessuno dice niente". La Chiesa lancia una campagna di aiuti per loro.



    30/12/2004 asia - tsunami
    Tsunami: vicini a 100.000 vittime; 5 milioni di sfollati




    In evidenza

    VATICANO-CINA-HONG KONG
    L’articolo del card. Tong sul dialogo Cina-Santa Sede fra gioia e sgomento

    Bernardo Cervellera

    L’ottimismo del vescovo di Hong Kong sul cambiamento del metodo delle nomine episcopali e sulla funzione dell’Associazione patriottica. Ma non è chiaro se è un cambiamento nei fatti o solo nominalistico, nelle parole. I vescovi sotterranei sono patriottici e amano il loro Paese, ma il Partito li sospetta. Libertà “essenziale” nelle nomine episcopali, ma i vescovi non sono liberi di svolgere il loro ministero. Vescovi patriottici controllati nelle loro visite con membri della Chiesa universale. Le “cimici” (microfoni nascosti) negli uffici episcopali.


    HONG KONG-CINA-VATICANO
    Card. Tong: Il futuro del dialogo Sino-Vaticano dal punto di vista ecclesiologico

    Card. John Tong

    Il cardinale di Hong Kong spiega i passi in cui si desidera far muovere il dialogo fra Cina e Santa Sede. A tema la funzione del papa nelle nomine dei vescovi; il cambiamento di visione nell’Associazione patriottica; la possibile integrazione dei vescovi sotterranei nella conferenza episcopale.  Il nuovo articolo a firma  del card. John Tong, dopo quello di alcuni mesi fa su “Comunione della Chiesa in Cina con la Chiesa universale”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®