27 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 21/03/2005, 00.00

    pakistan

    Pakistan, folla di cattolici per la messa delle Palme

    Qaisir Felix

    I fedeli invitati alla preghiera e a vedere il film "The Passion" di Gibson.

    Faisalabad (AsiaNews) – Centinaia di cattolici hanno partecipato alla messa della domenica delle palme nella parrocchia di Waris pura, la più grande della diocesi di Faisalabad. Bambini, giovani, uomini e donne hanno preso parte alla processione con i rami di ulivo, cantando inni e canzoni religiose: numerose strade di quartieri cristiani sono stati addobbati con palme e fiori. I fedeli hanno poi partecipato alla messa nella chiesa del Santo Rosario: molti sono rimasti all'esterno della chiesa che era stracolma di gente.

    La stessa grande partecipazione si è verificata in molte altre chiese cristiane e cattoliche del paese.

    Nel corso della sua omelia padre Patrick, domenicano, parroco della chiesa del Rosario, ha invitato i presenti a ricordare durante questa settimana santa "il dolore e sofferenza che Gesù ha patito" accettando la crocifissione "per i nostri peccati in vista della nostra salvezza e della vita eterna". "Non dobbiamo rigettare Cristo come fece la gente del suo tempo" ha rimarcato p. Patrick "ma invece siamo chiamati ad abbracciarlo con tutto il cuore e con più devozione". Questo – secondo il religioso – comporta il "prendersi cura della gente che intorno a noi soffre e vive nella sofferenza e nel bisogno".

    Il celebrante ha inoltre invitato i fedeli a vedere il film "La Passione di Cristo" di Mel Gibson: "Si tratta" ha sottolineato il sacerdote "di un film che descrive molto bene il dolore e l'agonia di Gesù nelle sue ore finali, prima della sua crocifissione".

    "Questo è il tempo" ha concluso il religioso domenicano "di lasciarci lacerare come Cristo ha fatto sulla croce: per questo seguiamo l'esempio dei santi che hanno affrontato con coraggio tutte le difficoltà per testimoniare Gesù".

    È noto che i cristiani in Pakistan cristiani (il 2,5% della popolazione, circa 3milioni 800mila). vivono una situazione difficile: da una parte soffrono le violenze degli estremisti islamici, dall'altra non sono aiutati dalle autorità pubbliche che anzi hanno avvallato una legge sulla blasfemia che spesso è uno strumento nelle mani dei fondamentalisti.

    I cattolici pakistani (1.288.000) stanno vivendo con grande fervore il tempo della quaresima: ogni venerdì la celebrazione della via crucis attrae molti più fedeli delle celebrazioni normali, e parecchi di loro osservano la pratica del digiuno.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    31/03/2010 FILIPPINE
    Manila: pellegrinaggio “virtuale” alle 7 chiese, per meditare sulle sofferenze di Cristo
    Il gesto della “Visita Iglesia” riprende il pellegrinaggio romano delle sette basiliche ed è stato importato dai missionari spagnoli all’inizio del XVIII secolo. Esso coinvolge nella Settimana Santa tutti i cattolici filippini e da quest’anno è disponibile una speciale visita virtuale per i migranti all’estero residenti in Paesi non cattolici.

    24/03/2005 filippine
    Pasqua nelle Filippine, chiese affollate fra minacce di attentati


    25/03/2005 VATICANO
    Via Crucis: la "sporcizia" della Chiesa, le ideologie "putrefatte"
    Le meditazioni scritte dal card. Ratzinger per la Via Crucis al Colosseo: il neopaganesimo della "cristianità", il "tradimento" dei discepoli, la "sporcizia" nella Chiesa. Di Dio si vuole ricordare solo l'aspetto amorevole, sottacendone il "giudizio".

    28/06/2004 cambogia
    "The Passion, grande strumento per la missione"

    Nelle sofferenze di Gesù i catecumeni cambogiani vedono una speranza per le violenze subite ai tempi di Pol Pot



    09/02/2005 filippine
    Mons. Capalla: The Passion, strumento per vivere bene la Quaresima
    Il presidente dei vescovi filippini: Il film di Gibson è un potente aiuto per evocare il dolore causato dal peccato.



    In evidenza

    POLONIA – CINA – GMG
    I trucchi e le violenze di Pechino per fermare i giovani cinesi alla Gmg

    Vincenzo Faccioli Pintozzi

    Il governo ha bloccato ieri un gruppo di 50 giovani pellegrini, già imbarcati su un aereo diretto a Cracovia. Interrogati per ore all’immigrazione, sono stati “ammoniti” e rimandati a casa con l’ordine di non contattare nessuno all’estero. Nel frattempo, per i luoghi centrali della Giornata mondiale della Gioventù si aggirano “giovani cattolici cinesi”, in gruppi di cinque o sei persone, che hanno il compito di spiare i compatrioti. Lavorano per Istituti culturali o aziende cinesi in Polonia.


    ISLAM-EUROPA
    P. Samir: Terrore islamico in Francia e Germania: crisi dell’integrazione, ma soprattutto crisi della politica

    Samir Khalil Samir

    Il sequestro e l’uccisione di un sacerdote vicino a Rouen (Francia) e i vari attacchi a Würzburg, Monaco, Ansbach (Germania) sono stati compiuti da gente molto giovane e indottrinata con facilità. La Germania era un modello per l’integrazione dei rifugiati. Ma l’islamismo radicale non si lascia assimilare. Esso è sostenuto da Arabia saudita e Qatar. Non c’è altra strada all’integrazione. Ma occorre dire la verità: nel Corano ci sono elementi di guerra e violenza. Ignoranza e perdita di senso morale dei politici occidentali.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®