18 Dicembre 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 19/04/2005
CINA - VATICANO
Cattolici in Cina: "Leggiamo da tempo i suoi libri. Ci piace l'umiltà di Benedetto XVI"

A Zhengding sono rimasti svegli fino a tarda notte per seguire l'esito del conclave su internet e tv satellitari. Ora i fedeli pregano per salutare un giorno il pontefice a Pechino.



Pechino (AsiaNews) – Lontani ma vicini con il cuore a san Pietro i cattolici cinesi sono rimasti alzati fino a tarda notte per seguire su internet e sui canali satellitari l'elezione del nuovo papa.

A casa, nelle parrocchie e nei seminari della provincia dell'Hebei i cattolici hanno accolto "con gioia e commozione" la nomina di Benedetto XVI. "Da giorni aspettavamo questo momento e ora accogliamo con gioia, commozione e speranza il nuovo papa eletto così velocemente". Un sacerdote della diocesi di Zhengding ha raccontato ad AsiaNews che tutti i cattolici hanno seguito l'esito del conclave attraverso un sito internet cinese che ha trasmesso le fumate in diretta: "Con il cuore ci siamo sempre sentiti a san Pietro, insieme al resto del mondo". "Siamo molto felici della scelta del card. Ratzinger - ha continuato il sacerdote - noi tutti lo volevamo fortemente". "Abbiamo letto molti suoi scritti e apprezziamo la solidità della sua fede", ha aggiunto.

I cattolici cinesi sono colpiti dalla semplicità e umiltà del nuovo pontefice: "queste sue doti ce lo fanno sentire più vicino". Il sacerdote ha spiegato che ora le preghiere sono rivolte affinché "con il nuovo papa le relazioni tra Cina e Vaticano migliorino e il pontefice possa finalmente visitare Pechino". "Se mai questo sogno si avverasse – ha annunciato – tutti noi siamo pronti ad organizzare pellegrinaggi nella capitale per salutare il pontefice che aspettiamo da sempre".

Dal 2 aprile, giorno della morte di Giovanni Paolo II, tutti i vescovi cinesi hanno invitato i fedeli a pregare per il papa defunto, ma anche per il conclave. Le comunità cattoliche in tutto il paese hanno seguito su internet i principali appuntamenti e letto nel web le traduzioni in cinese dell'omelia del card. Razinger per i funerali di Giovanni Paolo II e per la messa pro eligendo pontifice. Tanta era la voglia di partecipare direttamente a questI importanti momenti per la Chiesa, che una giovane ha detto dispiaciuta: "Peccato che tengano chiusa la porta della Cappella Sistina".

Fonti di AsiaNews in Cina raccontano che dopo i funerali di Giovanni Paolo II, l'8 aprile, i media statali non hanno più seguito le notizie dal Vaticano. In questi ultimi giorni tutta l'attenzione è concentrata sulle rivolte antigiapponesi. I cattolici, però, hanno cercato di tenersi informati con la tv via satellite: "Anche se le trasmissioni erano in lingue straniere, non importava, volevamo almeno vedere le immagini, sentirci partecipi a questo evento di pari passo con il resto del mondo".

Aver assistito in diretta alla nomina del pontefice è per i cattolici di questo paese un evento "straordinario". Dopo la morte dell'ultimo papa le pressioni del governo su alcune comunità in Cina si sono fatte più pesanti.

"Nella diocesi di Zhengding – raccontano fonti locali – le autorità governative hanno 'consigliato' ai parroci di non fare processioni e limitarsi a pregare e celebrare messa all'interno delle chiese". Durante questo periodo mons. Giulio Jia, vescovo non ufficiale di Zhengding, ha ricevuto diverse "visite" di funzionari governativi, ma gli hanno permesso di celebrare messa e guidare preghiere per il conclave e ha chiesto a tutta la diocesi di seguire i Novendiali.

Tutte le chiese di Pechino durante i funerali del papa, l'8 aprile, erano gremite di fedeli, seminaristi, suore.

A Chengdu (Sichuan), i fedeli alla messa hanno portato fiori bianchi sulla parte sinistra del petto in segno di lutto, secondo la tradizione cinese.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
20/10/2004 Cina - Vaticano
Il governo promette più libertà alle religioni
06/07/2005 CINA
Cina, processo a un pastore protestante della Chiesa sotterranea
05/03/2005 cina - vaticano
Statistiche della Chiesa cattolica in Cina (2004-stime)*
05/03/2005 cina - vaticano
La lista dei vescovi e sacerdoti in prigione, in isolamento, condannati al lager
05/03/2005 cina - vaticano
Petizione al Parlamento cinese: liberate vescovi e sacerdoti
Articoli del dossier
vaticano
Benedetto XVI, cooperatore della Verità
Vaticano
Benedetto XVI: Attuare il Concilio nella società globalizzata
VATICANO
Fumata bianca: eletto il nuovo papa
VATICANO
Joseph Ratzinger è il nuovo papa
VATICANO
Papa Benedetto XVI (scheda)
VATICANO
Primo Regina Caeli per Benedetto XVI
CINA - VATICANO
La Chiesa sotterranea prega che Benedetto XVI visiti la Cina
COREA DEL SUD - VATICANO
Attese e speranze della Corea nel nuovo Papa
VATICANO
Prima udienza del papa: Benedetto, un programma per la riconciliazione e la rinascita dell'Europa
IRAQ - VATICANO
Vescovo di Mosul: “Nel viso e nelle parole del papa l’umiltà di Cristo”
corea del sud - vaticano
Folla di sudcoreani alla messa per Benedetto XVI
INDONESIA
Indonesiani "scoprono" un papa diverso da quello conosciuto in TV
cina - vaticano
Sacerdote cinese: "Auguri, Santo Padre, ti assicuriamo la nostra fedeltà"
india - vaticano
India: Né conservatore, né progressista, questo papa è centrato sulla fede in Cristo
Filippine - Vaticano
Benedetto XVI, umile, darà la vita per l unità della Chiesa
VATICANO
Benedetto XVI: "Non la mia volontà ma, con tutta la Chiesa, fare la volontà del Signore"
VATICANO
A S. Pietro 500 mila persone per la messa di insediamento di Benedetto XVI
vaticano
Papa ai giornalisti: "Grazie per il vostro lavoro"
pakistan - vaticano
Pakistan, preghiere e simpatia per il nuovo papa
VATICANO
Benedetto XVI: nel nome delle radici europee, della missione e dell'ecumenismo
Vaticano
Prima udienza di Benedetto XVI al collegio dei cardinali
Cina – Taiwan – Vaticano
In arrivo la delegazione taiwanese alla messa di Benedetto XVI
COREA DEL SUD-VATICANO
Card. Kim: "il Papa conosce ed è conosciuto nel nostro Paese"
cina - vaticano
La fumosa barriera di Pechino nei rapporti con la Santa Sede
HONG KONG-VATICANO
Mons. Zen: il nuovo papa, strenuo difensore dell'integrità della fede
INDONESIA - VATICANO
Musulmani in Indonesia: il papa getterà ulteriori ponti tra le religioni
VATICANO
I movimenti applaudono Benedetto XVI
INDIA-VATICANO
Sr. Nirmala: Madre Teresa sarà santa con Benedetto XVI
INDIA-VATICANO
India: il nuovo papa, un gigante dell'intelletto e l'uomo giusto per i nostri tempi
cina - vaticano
Il Primo ministro cinese riafferma le pre-condizioni per i rapporti col Vaticano
INDONESIA - VATICANO
Indonesia: i cattolici sperano in un papa tra tradizione e dialogo
COREA DEL SUD - VATICANO
Cattolici, buddisti e protestanti coreani salutano il nuovo papa
RUSSIA - VATICANO
Metropolita Kondrusiewicz: "Con Benedetto XVI la Chiesa si desta a nuova vita"
INDIA-VATICANO
Vescovi indiani: la fede profonda di Ratzinger per la sete di Dio nei giovani
ISRAELE-VATICANO
Benedetto XVI, la chiarezza della fede, unità per i cattolici e base del dialogo con ebrei e islam
LIBANO-VATICANO
"Oggi lo Spirito si è mostrato alla Chiesa"
INDIA-VATICANO
India: "i cattolici promettono al nuovo papa amore ed obbedienza"

In evidenza
IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
di Amel NonaI profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni, casa, lavoro, scuole, futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno, offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.
IRAQ
Patriarca caldeo: Digiuno alla vigilia di Natale per il ritorno dei profughi a Mosul
di Joseph MahmoudMar Louis Sako domanda ai fedeli di non celebrare in modo "mondano", con sfarzo e abbondanza, Natale e Capodanno in segno di solidarietà con i fuggitivi della piana di Ninive, perseguitati dall'Esercito islamico. AsiaNews aderisce al digiuno proposto dal Patriarca e chiede a tutti i lettori di dare il corrispettivo del digiuno a sostegno della campagna "Adotta un cristiano di Mosul".
IRAQ - ITALIA
Lettera dell'arcivescovo di Mosul: Grazie per gli aiuti, che sostengono le sofferenze dei rifugiati
di Amel NonaLe offerte di tutti i donatori della campagna "Adotta un cristiano di Mosul" sono usate per acquistare cibo, vestiti pesanti, coperte per i profughi e affittare case o roulotte per affrontare l'inverno e il freddo che sono giunti molto presto. Due donne hanno difeso la loro fede cristiana davanti ai miliziani islamisti che volevano convertirle, minacciandole di uccidere. Rifugiato fra i rifugiati, mons. Nona scopre un modo nuovo di essere pastore.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate