21/04/2005, 00.00
HONG KONG-VATICANO

Mons. Zen: il nuovo papa, strenuo difensore dell'integrità della fede

Hong Kong (AsiaNews) – Mons. Joseph Zen, vescovo di Hong Kong, ha scritto un messaggio di felicitazioni per la nomina del nuovo pontefice Benedetto XVI. Il vescovo mette in guardia la società dal relativismo, "il più grave problema del mondo moderno".Questo il testo completo:

Alleluia!

Abbiamo pregato con grande fede che lo Spirito Santo potesse ispirare i cardinali a scegliere un papa secondo la volontà di Dio. E il fatto che il conclave dei cardinali sia stato capace di raggiungere un consenso così rapidamente ha solamente aggiunto sorpresa alla gioia.

I nostri cuori sono pronti a dare il benvenuto a qualunque nuovo papa, senza distinzione per la sua nazionalità, età o passato, perché nella nostra fede lui è il Vicario di Gesù Cristo sulla terra.

Ma ora, con l'elezione del card. Joseph Ratzinger a papa Benedetto XVI, io credo che abbiamo una ragione speciale per essere felici. Come prefetto della Congregazione della dottrina della fede, il card. Ratzinger è stato, per molti anni, il braccio destro di Giovanni Paolo II nella strenua difesa dell'integrità della fede e della verità. I cardinali, nell'eleggere il cardinal Ratzinger, hanno voluto solennemente riaffermare la loro gratitudine per la leadership di Giovanni Paolo II. Hanno voluto anche solennemente riaffermare il loro desiderio che la Chiesa possa marciare nella stessa direzione in cui lui ci ha guidato. 

Il più grave problema nel mondo di oggi è il relativismo. La gente scende a patti con  la fede e la verità secondo i principi dell'economia di mercato e della maggioranza. Noi speriamo che Benedetto XVI continui a disperdere le avvolgenti nuvole dell'errore e permetta allo splendore della verità di brillare su di noi.

"Signore, tu hai parole di vita eterna, da chi altro noi dovremmo andare?" (Giovanni 6:68)

Jospeh Zen Ze-kiun
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Vescovi indiani: la fede profonda di Ratzinger per la sete di Dio nei giovani
20/04/2005
Papa: nel ricordo di quanto fece Wojtyla non si può accettare il relativismo
26/05/2006
Benedetto XVI: Attuare il Concilio nella società globalizzata
20/04/2005
Card. Kim: "il Papa conosce ed è conosciuto nel nostro Paese"
22/04/2005
Le relazioni sino-vaticane dopo la morte del papa
11/04/2005