1 Aprile 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 03/08/2006
cina
Hebei: arrestati un vescovo, un sacerdote e 90 cattolici sotterranei

La polizia della provincia, che vanta la maggior densità di cattolici per la maggior parte non ufficiali, non ha spiegato i perchè della detenzione del presule. I cattolici del luogo hanno protestato contro l'ingiustizia: una donna ha avuto un aborto e due uomini sono stati feriti in maniera grave negli scontri con la polizia.



Xiwanzi (AsiaNews) – La polizia della città di Zhangjiakou ha arrestato il 30 luglio scorso il vescovo ausiliare della diocesi di Xiwanzi, mons. Yao Liang, un sacerdote della stessa diocesi e 90 loro fedeli che ne chiedevano il rilascio. Lo denuncia la Kung Foundation, organizzazione che opera per la libertà religiosa in Cina con sede negli Stati Uniti.

Il presule (82 anni) è detenuto nella città di Zhangjiakou, nell'Hebei: questo è il suo secondo arresto, dopo quello avvenuto il 31 marzo del 2005. Sconosciuto invece il luogo in cui è recluso padre Li Huisheng (33 anni), arrestato il primo agosto.

La comunità dei cattolici non ufficiali di Xiwanzi si è mobilitata il 2 agosto ed ha presentato una petizione che chiedeva l'immediato rilascio del vescovo e del sacerdote. La polizia ha risposto alle due di notte dello stesso giorno, mobilitando circa 500 agenti ed effettuando circa 90 arresti. Negli scontri, una donna incinta ha avuto un aborto ed altri due cattolici hanno subito serie ferite e sono stati ricoverati.

Di questi, 70 sono stati rilasciati, mentre gli altri 20 sono tuttora in carcere.

L'Hebei è la regione in Cina con la massima densità di cattolici (oltre 1,5 milioni), dove i cattolici non ufficiali, cioè quelli non riconosciuti dal governo, sono la forte maggioranza. Nella regione è in atto da anni una dura campagna di repressione.

Con l'arresto di mons. Yao, si allunga la lista dei vescovi della provincia al momento in carcere. Il vescovo della diocesi di Baoding, mons. Giacomo Su Zhimin, 72 anni, è stato arrestato nel 1996 e da allora è scomparso; il suo ausiliario, mons. Francesco An Shuxin, 54 anni, ha subito la stessa sorte un anno dopo; mons. Han Dingxian, vescovo di Yongnian, scomparso dalla fine del 2005 e mons. Giulio Jia Zhiguo, vescovo di Zhengding, che viene rapito in continuazione dagli agenti di pubblica sicurezza. Sono invece circa 23 i sacerdoti in prigione.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
14/09/2006 CINA - VATICANO
Arrestato il vescovo di Zhouzhi, aveva sfidato il governo per amore del Papa
04/01/2010 CINA
Muore vescovo sotterraneo di Xiwanzi. Massima sicurezza per i funerali
di Zhen Yuan
11/08/2006 cina
Hebei: sacerdote torturato e vescovo arrestato per fermare un pellegrinaggio
07/06/2007 CINA – VATICANO
Nuovo arresto per mons. Jia Zhiguo, vescovo sotterraneo di Zhengding
30/09/2006 CINA
Due sacerdoti clandestini arrestati nel Guangdong

In evidenza
IRAN
E’ ora di giungere all’accordo con Teheran, partner affidabile nella lotta contro lo Stato islamico
di Bernardo CervelleraUna bozza di accordo sul nucleare iraniano dovrebbe essere pronta per il 31 marzo. Ma i repubblicani Usa, Israele e l’Arabia saudita sono nettamente contrari. I motivi “secondari” della loro opposizione. Con Hassan Rouhani l’Iran vuole tornare nell’alveo della comunità internazionale. La funzione mediatrice di Teheran in Medio oriente. Il nunzio vaticano: “Non vi è una sola prova che l’Iran stia preparando una bomba nucleare”.
CINA-VATICANO
ULTIMO'ORA: La polizia cinese rapisce due sacerdoti a Mutanjiang
di Bernardo Cervellera
CINA-VATICANO
Niente brindisi fra Cina e Vaticano: Pechino vuole il dominio assoluto
di Bernardo CervelleraPer il Global Times (Quotidiano del popolo) alla Cina non piacciono le ordinazioni episcopali concordate, "modello Vietnam". Imbarazzo del Ministero cinese degli esteri di fronte ai mille passi della Santa Sede. La Cina vuole che il Vaticano accetti tutti i vescovi scomunicati e faccia silenzio su quelli sotterranei e imprigionati. Il caso di mons. Cosma Shi Enxiang. Senza libertà religiosa non vale la pena avere rapporti diplomatici. Lavorare per la missione e l'unità dei cattolici in Cina. Un lavoro per Xi Jinping: attuare la campagna anti-corruzione verso il ministero degli affari religiosi e l'Associazione patriottica, arricchitisi in questi decenni alle spalle dei cristiani.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate