26 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/05/2007, 00.00

    BRASILE – VATICANO

    Papa: Dio chiederà conto a coloro che spacciano la droga



    Recandosi alla Fazenda della speranza, dove ci si occupa del recupero di tossicodipendenti e alcolisti, Benedetto XVI invita i giovani che si sono liberati dalle dipendenze a farsi portatori della speranza che offre la fede tra i loro coetanei e nella società.
    Aparecida (AsiaNews) - Dio “chiederà conto” a coloro che spacciano la droga, “la dignità umana non può essere calpestata in questo modo. Il male provocato riceve la medesima riprovazione che Gesù espresse per coloro che scandalizzavano i ‘più piccoli’, i preferiti di Dio (cfr Mt 18,7-10)”. Quasi un anatema, oggi, da Benedetto XVI contro gli spacciatori di droga, ai quali ha contrapposto la speranza che viene dalla fede e della quale ha chiesto ai giovani ospiti di un’associazione per il recupero di tossicodipendenti ed alcolisti di farsi portatori. E’ in tale realtà che ha ammonito gli spacciatori a “riflettere sul male che stanno facendo a una moltitudine di giovani e di adulti di tutti gli strati sociali: Dio chiederà loro conto di ciò che hanno fatto”.
     
    Al quarto giorno della sua visita in Brasile, il Papa si è oggi recato nella “Fazenda della speranza” a Gurantinguetà, ad una trentina di chilometri da aparecida, struttura nata nel 1979 per iniziativa del francescano padre Hans Stapel per il recupero di giovani tossicodipendenti ed alcolisti, che conta oggi 32 comunità sparse nel Brasile ed altre in varie parti del mondo. All’interno della struttura sono presenti anche delle suore Clarisse, che il Papa ha incontrato nella chiesetta della Fazenda. “Dove la società non vede più alcun futuro o speranza – ha detto loro - i cristiani sono chiamati ad annunziare la forza della Resurrezione: proprio qui, in questa ‘Fazenda da Esperança’, dove risiedono tante persone, specie giovani, che cercano di superare il problema della droga, dell’alcool e della dipendenza dalle sostanze chimiche, si testimonia il Vangelo di Cristo in mezzo a una società consumistica lontana da Dio. Com’è diversa la prospettiva del Creatore nella sua opera!”.
     
    “Dio non costringe – ha detto poco dopo, rivolgendosi a tutti gli ospiti della comunità, nel campo sportivo - non opprime la libertà individuale; solo chiede l’apertura di quel sacrario della nostra coscienza attraverso cui passano tutte le aspirazioni più nobili, ma anche gli affetti e le passioni disordinati che offuscano il messaggio dell’Altissimo”.
     
    “In un certo momento della vita – ha proseguito - Gesù viene e bussa, con tocchi soavi, nel profondo dei cuori ben disposti. Con voi, Egli lo ha fatto attraverso una persona amica o un sacerdote o, chissà, predispose una serie di coincidenze per farvi capire che siete oggetto della predilezione divina. Mediante l’istituzione che vi accoglie, il Signore vi ha reso possibile questa esperienza di ricupero fisico e spirituale di importanza vitale per voi e per i vostri familiari. A seguito di ciò, la società si attende che sappiate divulgare questo bene prezioso della salute fra gli amici ed i membri di tutta la comunità. Voi dovete essere gli ambasciatori della speranza!”.
     
    Un pensiero, infine, Benedetto XVI ha rivolto alle “molte altre istituzioni di tutto il mondo che lavorano per restituire la vita, e una vita nuova, a questi nostri fratelli presenti nella nostra società, e che Dio ama con un amore preferenziale. Penso pure ai molti gruppi degli Alcoolisti anonimi e dei Tossicodipendenti anonimi e alla Pastorale della sobrietà che già lavora in  molte comunità, fornendo i suoi generosi aiuti in favore della vita".  
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    25/07/2013 BRASILE-VATICANO
    Gmg: Papa, per vincere la droga non serve la liberalizzazione ma donare aiuto e speranza
    Francesco visita l'ospedale São Francisco de Assis na Providência de Deus di Rio de Janeiro che si occupa in particolare al dipendenze da droghe e alcool. "Quanti 'mercanti di morte' che seguono la logica del potere e del denaro ad ogni costo!". A chi è caduto va detto "Sei protagonista della salita; questa è la condizione indispensabile! Troverai la mano tesa di chi ti vuole aiutare, ma nessuno può fare la salita al tuo posto. Ma non siete mai soli! La Chiesa e tante persone vi sono vicine".

    12/05/2007 BRASILE – VATICANO
    Papa: sacerdoti, il fervore missionario sia sempre nei vostri cuori
    Benedetto XVI, recitando il Rosario con sacerdoti, religiosi, seminaristi e diaconi afferma che la testimonianza di un sacerdozio vissuto bene nobilita la Chiesa, suscita ammirazione nei fedeli, è fonte di benedizioni per la Comunità, è la migliore promozione vocazionale, il più autentico invito perché anche altri giovani rispondano positivamente agli appelli del Signore. Un affettuoso saluto a tutte le famiglie del mondo.

    11/05/2007 BRASILE – VATICANO
    Papa: è da Dio che viene la vera rivoluzione
    Davanti a più di un milione di persone, Benedetto XVI ha proclamato il primo santo nato in Brasile. L’Eucaristia, che unisce Dio all’uomo, rende i cattolici “portatori di quella pace che il mondo non riesce a dare”, dà orientamento e contenuti alla pastorale sociale, offre al mondo “vite limpide, anime chiare, intelligenze semplici, che rifiutino di essere considerate creature oggetto di piacere”.

    10/05/2007 BRASILE - VATICANO
    Papa: politici pro-aborto non dovrebbero fare la comunione
    Benedetto XVI ha ricordato che la sanzione è prevista dal Codice di diritto canonico: “sta nel diritto che l’uccisione di un innocente è incompatibile con l’accostarsi al corpo di Cristo”. Il portavoce vaticano spiega però che “non essendo stata dichiarata una scomunica dai vescovi messicani, il Papa non ha inteso nemmeno dichiararla lui”.

    13/05/2007 BRASILE - VATICANO
    Papa: nella Chiesa c’è “una forza missionaria irresistibile”, non proselitismo
    Celebrando la messa per l’apertura della V conferenza dell’episcopato latinoamericano, Benedetto XVI rivendica il ruolo della fede nel continente. Guardare alla Gerusalemme celeste non vuol dire estraniarsi dalla realtà del mondo. La famiglia è il centro della missione della Chiesa.



    In evidenza

    ISRAELE-PALESTINA
    Nuovo vicario di Gerusalemme: giovani e scuola, futuro di pace e speranza



    Mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo sottolinea l’importanza dell’istruzione per garantire l’avvenire delle nuove generazioni. La Chiesa segno di “unità” in un contesto “segnato dalle divisioni” e ponte nel dialogo fra le fedi. Dall’euforia per la pace alla rassegnazione per un conflitto permanente. Un appello ai cristiani d’Occidente: venite pellegrini in Terra Santa.


    NEPAL
    Al via la mattanza di animali per la festa di Dashain. Protestano buddisti e animalisti

    Christopher Sharma

    La festività dura 15 giorni ed è la più importante del Nepal. Gli amanti degli animali presidiano i templi e tentano di sensibilizzare gli indù. La puzza delle carcasse in decomposizione avvolge le case intorno ai luoghi di culto. La polizia schierata per evitare scontri.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®