03/06/2007, 00.00
IRAQ
Invia ad un amico

Ucciso un sacerdote caldeo e tre diaconi a Mosul

P. Ragheed Ganni, 34 anni, è stato colpito da armi da fuoco davanti alla chiesa del Santo Spirito. Con lui sono morti tre diaconi suoi aiutanti

Baghdad (AsiaNews) - Oggi pomeriggio un gruppo armato ha ucciso a colpi di arma da fuoco il p. Ragheed Ganni e tre suoi aiutanti diaconi. L'assassinio è avvenuto poco dopo la messa domenicale, che il sacerdote aveva celebrato nella sua parrocchia dedicata al Santo Spirito. Secondo fonti di AsiaNews, i corpi sono ancora abbandonati in strada perchè nessuno osa andare a recuperarli, data la tensione palpabile della situazione.

Da diverso tempo nell'Iraq del dopo-Saddam, i cristiani sono fatti oggetto di vera e propria persecuzione, denunciata spesso anche dai vescovi caldei e ortodossi. Lo stesso p. Ragheed ha subito diversi attentati e la chiesa del Santo Spirito è stata attaccata e bombardata negli anni precedenti e pochi mesi fa.

P. Ganni era un grande amico di AsiaNews. Aveva studiato in Italia e parlava correntemente arabo, italiano, francese e inglese. Nel 2005 era venuto in Italia offrendo la sua testimonianza durante la Veglia per il Congresso Eucaristico di Bari.

 (Nella foto: p. Ragheed, primo da sin., partecipa a un'ordinazione sacerdotale a Mosul).

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Rapiti 8 studenti e professori cristiani nella Piana di Ninive
20/06/2007
Il papa riceve in dono il mantello di mons. Rahho e la stola di p. Ragheed, martiri in Iraq
24/01/2009
Kirkuk, cristiani e musulmani pregano per mons. Rahho e per i martiri irakeni
13/03/2009
La Chiesa caldea piange p. Ragheed Ganni e i suoi martiri
04/06/2007
Il "miracolo" di p. Ragheed Ganni, esempio e guida per la vita di mio figlio
16/05/2014