Card. Gracias: la vittoria del Congress a Mumbai “fa ben sperare per il futuro”
di Nirmala Carvalho
Il partito di Manmohan Singh e di Sonia Ghandi si afferma alle elezioni statali in Maharashtra, Arunachal Pardesh e Haryana. Il cardinale di Mumbai: ora politiche efficaci per i poveri e programmi di sviluppo costruiti in un clima di armonia sociale.
Mumbai (AsiaNews) – “Una vittoria che fa ben sperare per il futuro”. Il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai e presidente dei vescovi indiani, commenta così ad AsiaNews l’affermazione dell’Indian National Congress alle elezioni dello Stato del Maharashtra, di cui sono stati resi noti i risultati il 22 ottobre.
 
La formazione del premier Manmohan Singh e di Sonia Ghandi ha ottenuto 81 seggi ed è il primo partito nell’Assemblea generale di Mumbai. Risultati simili sono usciti anche dal voto negli altri Stati in cui la popolazione era chiamata a rinnovare il governo locale. Nell’Haryana ha il Congress ha conquistato 40 seggi su 90 ed il partito della dinastia Nehru Gandhi dovrà trovare accordi con l’Indian National Lok Dahl per governare. Nell’Arunachal Pardesh invece ha ottenuto una maggioranza schiacciante con l’elezione di 42 parlamentari sui 60 seggi disponibili.
 
Con la vittoria nel Maharashtra il partito di Singh e della Gandhi riceve il terzo mandato di governo consecutivo nello Stato. Per il card. Gracias “è un affermazione delle politiche della United Progressive Alliance (Upa)” guidata dal Congress e l’auspicio “di un governo stabile”. L’arcivescovo di Mumbai si augura che la conferma delle urne spinga il primo partito del Paese ad “attivare le politiche di sviluppo” annunciate in campagna elettorale e “ad essere più efficace nelle azioni a favore dei poveri, in modo particolari nelle zone rurali”.
 
Durante la campagna elettorale il cardinale Gracias aveva invitato i cattolici a votare a pregare perché dalle urne uscisse un buon governo per lo Stato. Con una lettera pubblicata sul settimanale Examiner aveva sollecitato i fedeli di votare per i candidati che rispettano la Costituzione, non sono accusati di corruzione e che dimostrano di lavorare in modo disinteressato per il Paese.
 
Ad urne chiuse e a risultati ufficiali l’arcivescovo torna su quell’invito affermando che “la Chiesa non è in favore di un partito politico piuttosto che di una altro, ma è contraria ai politici che creano discordia e divisioni”.
 
La difesa della libertà religiosa, secondo il mandato costituzionale, è un tema che la Chiesa sottolinea ad ogni tornata elettorale, che sia essa politica o amministrativa. Per il cardinale Gracias Mumbai è una città simbolo della possibilità di convivenza tra culture e etnie diverse in India. Per questo auspica che il governo del Maharashtra operi per una politica “inclusiva” che “promuova lo sviluppo” e punti all’affermazione del “bene comune”.
 
“È essenziale che questo sviluppo sia accompagnato da un clima di armonia sociale e di tolleranza” afferma l’arcivescovo, che sottolinea come “la diversità di culture e religioni rappresenta la ricchezza ed il patrimonio di Mumbai e del Paese”.
INDIA_(F)_1023_-_Mumbai_Congress_victory.jpg