Grande partecipazione dei cattolici vietnamiti alle Ceneri
di Thanh Thuy
Per la Quresima, i vescovi delle 26 diocesi del aese hanno indirizzato lettere pastorali ai fedeli. Nella riscoperta del Battesimo, rifiutare ciò che è contrario alla fede, “raffreddata” dal consumismo.

Ho Chí Minh City (AsiaNews)La Quaresima è molto senita tra i cattolici vietnamiti: i vescovi delle 26 diocesi del Paese hanno indirizzato lettere pastorali ai fedeli e, grazie a internet, si è anche potuto leggere in vietnamita il messaggio di Benedetto XVI, per il quale “mediante l’incontro personale col nostro Redentore e attraverso il digiuno, l’elemosina e la preghiera, il cammino di conversione verso la Pasqua ci conduce a riscoprire il nostro Battesimo.”.

 

Ieri, il mercoledì delle Ceneri ha visto una folta partecipazione in tutte le parrocchie dell’arcidiocesi di Saigon: ciò nonostante, nella società del consumismo, i cattolici stanno vivendo una “fede fredda”. Come diceve Madre Teresa di Calcutta, “noi siamo soliti pregare secondo il Vangelo, ma non vivere come esso dice. Questo è il motivo principale per il quale tanta genete non crede in Gesù”.

Sulle tracce del messaggio del Papa, il vescovo di Haiphong, Vũ Văn Thiên, ha scritto ai religiosi e ai fedeli che “stiamo entrando nel temo di Quaresima. Papa Benedetto XVI ci invita a riscoprire il sacramento del Battesimo, che significa rinnovare la nostra vita, divenendo nuove creature nella risurrezione di Gesù. Dobbiamo insieme studiare e mettere in evidenza azioni per il richiamo della Quaresima”.

 

“Prima di tutto - prosegue – ricordiamoci come incrementare concretamente le promesse del Battesimo. La dottrina cattolica ci insegna che attraverso il sacramento del Battesimo i nostri peccati sono perdonati per divenire creature nuove. L’acqua urificatrice ci fa rinascere, divenendo figli di Dio. San Paolo usa arole come ‘sepoltura’ e ‘tornare in vita’ er descrivere il rinnovaamento del fedele quando riceve il sacramento. Veramente, attraverso il Battesimo, noi siamo ortati dalla morte alla vita, dal buio alla luce. Quando abbiamo ricevuto il Battesimo, abbiamo giurato di vivere come figli della luce lasciando il peccato e ciò che è contro la fede. Durante la Quaresima, richiamiamo il giuramento per rinnovare la fede in Dio, rifiutare ciò che è contrario alla fede cattolica, specialmente negli asppetti del pregiudizio e del consumismo che crescono nella società di oggi”.

 

vietnam3.jpg