Islamabad, si rifarà il ministero per le Minoranze religiose
Abolito di recente nell’ambito della riforma costituzionale, si chiamerà “ministero per l’Armonia nazionale” e sarà affidato al cattolico Akram Gill. Al dicastero che fu di Shahbaz Bhatti il compito di promuovere pace, tolleranza e dialogo interreligioso. Il ministro cattolico chiede l’aiuto dei giovani per costruire un mondo di pace.
Islamabad (AsiaNews/Agenzie) – Islamabad intende ricostituire il dicastero che tutela le minoranze religiose. Abolito di recente in un quadro di riforma costituzionale federalista del Pakistan, il ministero che era guidato da Shahbaz Bhatti – assassinato nel marzo scorso da un commando estremista – si chiamerà “ministero per l’Armonia nazionale”, verrà affidato al politico cattolico Akram Gill, potrà disporre di un portafoglio e del rango federale. Incontrando un gruppo di giovani, il parlamentare ha chiesto alle nuove generazioni “maggiore impegno” nella costruzione di un mondo di pace.

Nei giorni scorsi il governo pakistano ha approvato la creazione di tre diversi ministeri: per l’Armonia nazionale, delle Risorse umane e sviluppo, dell’Addestramento tecnico e professionale. La decisione sembra legata alle proteste dei titolari dei dicasteri, rimasti senza portafoglio in seguito alla recente riforma volta a favorire il decentramento. In particolare, il ministero per l’Armonia potrà beneficiare di sei dipartimenti e avrà il compito di promuovere la pace, la tolleranza e una maggiore solidarietà all’interno della società, con particolare attenzione al dialogo interreligioso.

Nei giorni scorsi il neo-ministro federale cattolico, esponente del partito centrista Pakistan Muslim League (PML-Q), ha incontrato un gruppo di giovani a Khanspur, nel Punjab, cui ha chiesto impegno e un ruolo attivo per la creazione di una società migliore. Akram Gill invita le nuove generazioni a essere promotori di pace, tolleranza e lavorare per l’armonia e il dialogo interreligioso nelle scuole. “Il governo e la società civile – ha concluso il neo-ministro per l’Armonia – devono giocare un ruolo di primo piano nel promuovere l’armonia e il rispetto reciproco fra tutti i fedeli”.
PAKISTAN_-_protesta_donne_contro_discriminazione.jpg