Nelle metropoli cinesi i posti auto costano più di un appartamento
A Xian un posto auto costa quanto un appartamento di circa 70 metri quadrati. Ogni anno sono immatricolate molte più auto dei nuovi posteggi creati e la situazione peggiora. I costruttori ci speculano e il governo interviene in modo lento.
Pechino (AsiaNews/Agenzie) – A Xian, capoluogo dello Shaanxi e città di oltre 8 milioni di persone, uno spazio sotterraneo per parcheggiare l’auto presso il residenziale Honorable Place ha raggiunto il prezzo record di 400mila yuan (62mila dollari), più di un appartamento nuovo che costa in media “solo” 5.398 yuan al metro quadro. “E’ tempo – dice Zhang Jigang, direttore per lo Shaanxi della Supervisione sul mercato della proprietà – che sia regolamentata la vendita dei posti auto. Alcuni costruttori stanno traendo eccessivi profitti e questo può causare problemi sociali”.

Un posto auto a Xian costa in media 170mila yuan, ma molto di più nei quartieri residenziali.

Il problema è generale e peggiora nelle maggiori città. A Pechino un posto auto nei quartieri ricchi ha raggiunto gli 800mila yuan, rispetto al costo di 200mila nel centro-città. A Guangzhou si è arrivati ai 720mila yuan per un posto nel complesso Lanse Kangyuan, vicino la Via Binjiang Est: qui costava 300mila yuan nel 2008, ma i residenti dicono che trovare parcheggio dopo le ore 18 “è un vero incubo”. A Shanghai il costo medio è di 150mila yuan, con punte fino a 600mila. A Haikou (Hainan) un posto auto costa oltre 450mila yuan, più di un piccolo appartamento.

La Cina da anni interviene per calmierare i prezzi delle abitazioni, per frenare la bolla speculativa che ha portato gli immobili a valori eccessivi, ma non ci sono stati interventi per i posti auto. Nello Shaanxi il Dipartimento per lo Sviluppo Urbano e Rurale ha emanato il 10 giugno la prima direttiva in materia, limitandosi a disporre che l’aumento annuo dei prezzi dei posti auto deve essere inferiore a quello delle abitazioni. Per legge, i posti auto sotterranei possono essere venduti solo ai proprietari di appartamenti nell’edificio soprastante. Ma i costruttori aggirano il divieto cedendo ai proprietari solo l’affitto del posto auto.

Ora le autorità stanno intervenendo. L’Ufficio dello Shaanxi per la casa l’11 luglio ha multato per 530mila yuan il proprietario del posto auto dell’Honorable Place, per truffa e per averlo venduto senza averne il necessario permesso.

A Shanghai una nuova norma obbliga i costruttori a fare l’elenco dei posti auto offerti e dei loro costi e a esporlo in modo visibile negli uffici-vendite.

Esperti osservano che il costo effettivo medio per uno spazio di parcheggio sotterraneo è di circa 3mila yuan per metro quadro. Ma Xian ha parcheggi per circa 900mila posti auto, rispetto a 1,2 milioni di veicoli. I costruttori osservano che si limitano ad assecondare le richieste del mercato. Ma i nuovi palazzi sono spesso costruiti senza considerare le effettive esigenze di posteggio dei futuri abitanti.

A Pechino nel 2010 sono stati creati 23mila nuovi posti auto, ma sono stati immatricolati 700mila nuovi autoveicoli.
CINA_-_pechino_macchine_e_traffico.jpg