È morto Patrick Sin Wa Naw Tsumhpawng, leader Kachin e padre di un missionario Pime
di Gianni Criveller
Il decesso per trauma cranico in seguito a un incidente stradale. Attivo nei colloqui di pace fra governo birmano e ribelli Kachin, era noto per le posizioni moderate. Di recente operava come volontario presso la chiesa di San Colombano, a Myitkyina. Il figlio è missionario Pime a Hong Kong; il cordoglio dei confratelli.

Myitkyina (AsiaNews) - Sabato scorso 12 ottobre Patrick Sin Wa Naw Tsumhpawng, papà di Agostino Aung Zaw, missionario del Pime (Pontificio Istituto Missioni Estere) a Hong Kong, è morto per un trauma cranico in seguito a un incidente in moto a Myitkyina, la capitale dello Stato di Kachin, in Myanmar. Sin Wa Naw aveva 65 anni, ed aveva avuto un ruolo di rilievo nella lotta per il riscatto del suo popolo, i Kachin.

I Kachin sono un gruppo etnico di circa 1.300.000 persone. Abitano lo stato più settentrionale del Myanmar, che confina con la Cina e l'India. I Kachin sono stati per decenni vittime di una brutale repressione da parte del regime militare birmano. A partire dal 1962 i Kachin hanno intrapreso una strenua lotta di resistenza e liberazione. Oggi l'esercito birmano ha il controllo delle principali città e delle lucrative miniere di giada, mentre l'esercito dei Kachin mantiene il controllo delle aree rurali e delle zone montagnose. Purtroppo dal giugno 2011 la violenza e l'oppressione si sono intensificate. Allo stesso tempo il governo birmano e i Kachin hanno iniziato colloqui di pace per porre fine al conflitto.

Patrick Sin Wa Naw Tsumhpawng (nella foto) è stato uno dei partecipanti ai colloqui di pace tra il governo birmano e l'Organizzazione per l'Indipendenza dei Kachin (OIK). Gli incontri tra le parti sono iniziati il 1 ° agosto 2011, e si sono svolti presso il villaggio di Laja Yang, nella zona controllata dalle forze Kachin. Anche Jimmy Carter, ex presidente americano, è stato coinvolto nel processo di pace. Proprio lo scorso 10 ottobre, due giorni prima della tragica morte di Sin Wa Naw, il governo birmano e i Kachin hanno raggiunto un accordo in sette punti, che è la base delle trattative politiche. L'accordo prevede un comitato misto che garantisca la cessazione delle ostilità e prevenga ulteriori conflitti armati. Di conseguenza, venerdì 11 ottobre, è stato dato ordine ai combattenti Kachin di cessare gli attacchi a obiettivi militari, a meno che le truppe birmane non sconfinino nel territorio controllato dalle forze militari dei Kachin.

Patrick Sin Wa Naw Tsumhpawng nacque nel 1948 a Shalwi Yang Mare, presso la città di Hopin, nello stato di Kachin. Laureatosi in zoologia nel 1972, è stato inizialmente insegnante in una scuola superiore e, per molti anni, segretario del consiglio comunale di Kamaing. Padre di sette figli, è stato catechista nella chiesa di San Patrizio a Hpa Kant City, sempre nello stato di Kachin. Dal 2002 al 2011 è stato presidente dell'Ufficio nazionale di consulenza dei Kachin a Myitkyina, la capitale. Negli ultimi due anni della sua vita, egli ha prestato servizio come volontario presso la chiesa di San Colombano, a Myitkyina, ed è stato coinvolto in altre attività sociali della comunità.

Nel 2012 Patrick Sin Wa Naw Tsumhpawng venne a Hong Kong per visitare il figlio p. Agostino e la comunità del Pime. In quell'occasione papà Patrick ha parlato delle difficoltà della lotta per la libertà e la dignità del suo popolo. L'abbiamo apprezzato molto: era una persona molto gentile, simpatica, culturalmente molto preparata, amante della pace e politicamente moderata. Da Hong Kong aveva in programma un viaggio negli USA, per partecipare al matrimonio di una figlia, ma purtroppo le autorità statunitensi non gli concessero il visto. Patrick non ebbe altra scelta che rinunciare, a malincuore, a questo evento familiare tanto atteso.

Il figlio di Patrick, p. Agostino, giunse a Hong Kong nel 2009 ed è attualmente in servizio presso la parrocchia dei Santi Cosma e Damiano a Tsuen Wan, nei Nuovi Territori. Recentemente egli ha raccontato la storia del popolo Kachin e della sua comunità cattolica in un DVD dal titolo "Le canne che non si spezzano", prodotto dal Centro diocesano audiovisivi di Hong Kong. Il video sarà presentato al pubblico sabato 26 Ottobre 2013, alle ore 15.00, presso la sala conferenze del Centro Diocesano di Caine Road.

Padre Agostino è tornato per qualche giorno presso la famiglia per partecipare ai funerali del Papà. Al caro p. Agostino e alla sua famiglia vanno le nostre sincere condoglianze in questo momento tanto difficile. Possa suo Papà ottenere dal Cielo libertà, giustizia e pace per il suo popolo, i Kachin, per la cui causa si è speso con tanta generosità.

P. Gianni Criveller è un sacerdote del Pontificio Istituto Missioni Estere 

 

MYANMAR_-_HONK_KONG_-_Augustines_Father_picture.jpg