Nelson Mandela, una vita di impegno e di passione (scheda)
Tre matrimoni, due lauree, un Premio Nobel e piĆ¹ di 27 anni di carcere. La vita del primo leader del Sud Africa libero dall'apartheid.

Roma (AsiaNews) - Nelson Rolihlahla Mandela, primo leader del Sud Africa libero dall'apartheid, ha avuto una vita ricca e travagliata. Di seguito, una scheda sintetica per ripercorrerla.

18 luglio 1918: Nasce nel villaggio di Mvezo, nella regione sudorientale di Transkei.

1925: Inizia la scuola nei pressi del villaggio di Qunu. Il nome "Nelson" gli viene dato da uno degli insegnanti, che vuole che tutti i suoi scolari abbiano un nome cristiano.

1939: Si iscrive alla facoltà di Arte del College universitario di Fort Hare, nella città orientale di Alice.

1940: Viene espulso dal College per essersi unito a un boicottaggio di protesta.

1941: Per fuggire a un matrimonio organizzato, scappa a Johannesburg. Lavora per qualche tempo come guardiano notturno in una miniera della zona, ma lascia per iniziare un praticantato presso lo Studio legale Witkin, Sidelsky & Eidelman.

1942: Ottiene il Diploma in Arte presso l'Università del Sud Africa.

1943: Si unisce al Congresso nazionale africano (Anc); si iscrive alla facoltà di Legge presso l'università di Witwatersrand.

1944: Contribuisce alla fondazione della Lega giovanile dell'Anc. Si sposa con Evelyn Mase, da cui avrà quattro figli.

1951: Viene eletto presidente della Lega giovanile dell'Anc.

1952: Arrestato per aver violato le leggi contro il comunismo, viene condannato a 9 mesi di lavori forzati. La pena è sospesa per due anni. Apre il primo Studio legale gestito da neri insieme ad Oliver Tambo. Viene eletto vice presidente dell'Anc.

1956: Viene arrestato con l'accusa di tradimento insieme ad altre 155 persone. In seguito saranno tutti assolti.

1958: Divorzia da Evelyn Mase e sposa Nomzamo Winnie Madikizela, da cui avrà due figlie.

1960: L'Anc viene bandito e Mandela arrestato. Viene imposto nel Paese lo stato di emergenza.

1961: Inizia la clandestinità. Aiuta la fondazione dell'ala militare dell'Anc e viene nominato comandante in capo.

1962: Lascia il Paese per compiere un addestramento militare, ma al ritorno viene subito arrestato.

1963: Accusato di incitamento alla violenza e di abbandono illegale del Paese, viene condannato a cinque anni di galera. Alle accuse si aggiungerà più avanti quella di sabotaggio.

1964: Arriva la condanna all'ergastolo e il trasferimento alla prigione sulla Robben Island, al largo delle coste di Città del Capo.

1982: Da Robben Island viene trasferito alla prigione Pollsmoor, all'interno di Città del Capo. L'allora presidente P.W. Botha gli offre la liberazione in cambio della rinuncia alla lotta armata: l'offerta viene respinta. Mandela subisce un primo intervento alla prostata.

1988: Contrae la tubercolosi e viene trasferito alla prigione Victor Verster, fuori da Città del Capo.

11 febbraio 1990: Dopo 27 anni di carcere viene rilasciato. Subito dopo la liberazione viene eletto vice presidente dell'Anc.

1991: Diventa presidente dell'Anc.

1993: Insieme all'allora presidente F.W. de Klerk viene insignito del Premio Nobel per la Pace.

27 aprile 1994: Per la prima volta nella sua vita, vota alle prime elezioni democratiche del Sud Africa.

10 maggio 1994: Inaugura il suo mandato presidenziale.

1996: Divorzia da Winnie Mandela.

1998: Il giorno del suo 80mo compleanno sposa Graca Machel.

1999: Concluso il mandato, si dimette dalla presidenza.

2001: Gli viene diagnosticato il cancro alla prostata.

2002: Inizia una campagna mondiale per combattere l'Aids.

2004: Annuncia il suo ritiro dalla vita pubblica.

2005: Rivela in pubblico che il suo figlio primogenito, Makgatho, è morto per una malattia contratta mentre era malato di Aids.

2008: Il suo 90mo compleanno.

2010: Appare in pubblico alla finale della Coppa del Mondo di calcio, che per la prima volta viene disputata in Africa. È un evento molto raro, ormai, vederlo fuori di casa.

2011: Viene ricoverato per una seria infezione al sistema respiratorio, e dimesso dopo due notti in osservazione.

Febbraio 2012: Subisce un intervento esplorativo all'addome.

Dicembre 2012: Ricoverato presso l'ospedale di Pretoria per un'infezione al polmone, gli vengono rimossi dei calcoli renali. La sua permanenza in ospedale dura 19 giorni.

Marzo 2013: Ricoverato di nuovo per polmonite, esce dopo 10 giorni.

8 giugno 2013: Ancora in ospedale per l'infezione al polmone. Viene visto in pubblico per l'ultima volta in occasione del ricovero.

SUDAFRICA_-_Mandela_Bio.jpg