Vaticano: chiusa la Sistina, i cardinali in conclave

Città del Vaticano (AsiaNews/Agenzie) - I 115 cardinali elettori sono entrati in conclave. Joseph Ratzinger, cardinale decano, ha dato inizio ai riti di ingresso. I porporati, cantando le litanie, hanno sfilato in processione dall'aula delle Benedizioni e sono entrati nella cappella Sistina. Qui hanno intonato il "Veni, creator Spiritus", l'invocazione solenne allo Spirito Santo.

Sono i primi atti formali del conclave che dovrà eleggere il successore di Giovanni Paolo II.

Terminata l'orazione, i cardinali elettori hanno pronunciato, uno per volta e con la mano destra sul Vangelo, il solenne giuramento di fedeltà al segreto sull'opera del conclave. La formula recita: "Ci impegniamo con il giuramento a non prestare mai appoggio o favore a qualsiasi interferenza, opposizione o altra qualsiasi forma di intervento con cui autorità secolari di qualunque ordine e grado, o qualunque gruppo di persone o singoli volessero ingerirsi nell'elezione del Pontefice".

Dopo il giuramento mons. Pietro Marini, maestro delle celebrazioni pontificie, ha pronunciato l'"extra omnes" – fuori tutti – e ha chiuso le porte della cappella Sistina.

3074_Conclave2 (93 x 120).jpg