Filippine: in attesa di papa Francesco, si intensifica la riabilitazione delle vittime del tifone
L'assistente presidenziale per la Riabilitazione e il recupero prevede "una massiccia infusione di risorse". Il governo, ha aggiunto, "sta facendo di tutto per aiutare i sopravvissuti a ricostruire le loro vite".

Manila (AsiaNews/Cbcp) - Il governo prevede un significativo miglioramento nella sua opera di riabilitazione nelle zone colpite dal tifone Yolanda, per quando papa Francesco visiterà le Filippine il prossimo anno.

Panfilo Lacson, assistente del presidente per la Riabilitazione e il recupero, ha dichiarato: "Ci sarà una massiccia infusione di risorse quando il presidente approverà i piani di risanamento in queste zone. Egli (il Papa) vedrà un diverso livello (di miglioramento), a seconda della data della sua visita.

Il governo, ha aggiunto, "sta facendo di tutto per aiutare i sopravvissuti a ricostruire le loro vite".

"Non posso misurare la percentuale di ripresa per quella data - ha spiegato Lacson a un raduno organizzato dalla Chiesa cattolica - dipenderà dal movimento di attuazione". Finora, il recupero si ferma al 25% delle 171 città e municipalità colpite.

Tuttavia, Lacson ha assicurato che il governo - locale e nazionale - si preparerà in modo accurato quando i dettagli ufficiali della visita papale saranno diffusi.

A fine maggio il Santo Padre ha confermato la sua decisione di andare nelle Filippine nel gennaio del prossimo anno, in particolare nelle zone devastate dal tifone Yolanda nel novembre 2013.

 

 

FILIPPINE_-_0618_-_Papa_e_Yolanda.jpg