Raid e missili riprendono a Gaza. Dialoghi arenati al Cairo
Il cessate-il-fuoco è stato violato qualche ora prima della fine. Nessun progresso nei dialoghi egiziani. Gli inviati israeliani erano partiti già ieri sera.

Gerusalemme (AsiaNews/Agenzie) - Aerei israeliani hanno ripreso i raid su Gaza, mentre i missili di Hamas  tornano ad esser lanciati sulle cittadine del sud. Ancora prima delle 72 ore di cessate-il fuoco concordato, che dovevano scadere quest'oggi alle 8,  verso le 4 alcuni missili sono stati lanciati dalla Striscia verso Eshkol, Sderot e Ashkelon.

Già ieri in serata, fonti palestinesi avevano fatto sapere che i dialoghi al Cairo si erano arenati. Hamas non è riuscito ad ottenere la fine del blocco e la riapertura dei passaggi e del porto di Gaza; Israele non è riuscita a ottenere la demilitarizzazione della Striscia.

Ieri Hamas aveva detto che avrebbe continuato i dialoghi, anche senza il cassate-il-fuoco, ma quest'oggi si è venuto a sapere che gli inviati israeliani - dei quali non si è mai saputo il nome - erano già partiti ieri sera, interrompendo ogni dialogo.

In quatttro settimane di scontri, fra i palestinesi vi sono almeno 1940 vittime, in maggioranza civili; fra gli israeliani vi sono 67 vittime, dei quali solo tre civili.

 

 

GAZA_Bombing.jpg