Papa Francesco: Sì alla canonizzazione dell'Apostolo dello Sri Lanka
Il beato p. Joseph Vaz sarà santo. Nella Chiesa srilankese "si auspica" che la cerimonia per la canonizzazione avvenga durante la visita papale del prossimo gennaio.

Città del Vaticano (AsiaNews) - Il beato p. Joseph Vaz, "l'Apostolo dello Sri Lanka", sarà santo. Lo ha reso noto oggi la Santa Sede. Papa Francesco ha approvato i voti favorevoli della Sessione Ordinaria dei padri cardinali e vescovi sulla canonizzazione del sacerdote di origini indiane e ha deciso di convocare a breve un concistoro.

Nella Chiesa dello Sri Lanka, alcuni "auspicano" che la cerimonia di canonizzazione possa avvenire proprio durante la visita apostolica di papa Francesco nell'ex Ceylon, che avverrà il prossimo gennaio.

Nato a Benaulin (Stato indiano di Goa) nel 1651, Joseph Vaz diventa sacerdote nel 1676 nella Congregazione di san Filippo Neri. Si reca come missionario in Sri Lanka (allora Ceylon), da dove gli olandesi della Compagnia delle Indie avevano espulso i missionari e minacciato di morte qualsiasi sacerdoti fosse stato sorpreso sull'isola.

In modo clandestino, p. Vaz porta il suo aiuto ai cattolici del luogo e giunge fino alla capitale Colombo. Tra le sue opere più importanti c'è la traduzione del Vangelo nelle due lingue del Paese, tamil e singalese. Muore a Kandy il 16 gennaio 1711. È stato beatificato da san Giovanni Paolo II il 21 gennaio 1995, durante la sua visita apostolica in Sri Lanka. Proprio in quell'occasione, il pontefice chiamerà p. Vaz "l'Apostolo dello Sri Lanka".

 

 

VATICANO_-_SRI_LANKA_(F)_0917_-_Canonizzazione.jpg