Delhi, dissacrata la grotta della Madonna in una chiesa cattolica
di Nirmala Carvalho
La polizia ha arrestato i tre colpevoli, forse di religione sikh. Per il presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic), il gesto รจ legato alle imminenti elezioni di Delhi: "Alcuni cercheranno di polarizzare i voti sfruttando le appartenenze religiose".

Mumbai (AsiaNews) - Questa mattina la grotta mariana della chiesa Nostra Signora delle Grazie a Vikaspury, quartiere di New Delhi, è stata dissacrata. Grazie ai video delle telecamere di sicurezza, che hanno ripreso la fuga di tre uomini con turbante da sikh, la polizia ha già identificato i colpevoli.

"I vandali - spiega ad AsiaNews Sajan George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic) - sono arrivati alla grotta intorno alle 4:20 del mattino. È stato un piano ben ordito: uno ha rotto il vetro, un altro ha buttato a terra la statua della Madonna e insieme l'hanno distrutta".

Secondo il leader cristiano, la dissacrazione è legata alle future elezioni per la nuova Assemblea legislativa di Delhi, che si terranno il prossimo 7 febbraio. Due giorni fa la Commissione elettorale ha annunciato la data.

"Con le elezioni di Delhi dietro l'angolo - sottolinea il presidente del Gcic - alcuni cercheranno di polarizzare i voti sfruttando le appartenenze religiose. Questo è un colpo terribile all'armonia sociale, alla tolleranza interreligiosa e al mutuo rispetto".

 

 

INDIA_-_0114_-_Grotto_(F).jpg