Dhaka, un altro blogger ucciso a colpi di machete: criticava l’islam radicale
di Sumon Corraya
Md Oyasiqur Rahman Babu da tempo curava un sito di informazione contro le violazioni alle minoranze religiose in Bangladesh. Un commando di almeno tre persone lo ha ucciso per “punirlo” delle sue idee. La polizia conferma l’arresto di due assalitori.

Dhaka (AsiaNews) – Un commando di estremisti islamici ha ucciso a colpi di machete il blogger Md Oyasiqur Rahman Babu, che da tempo curava un sito di informazione contro le violazioni alle minoranze religiose in Bangladesh. L’omicidio è avvenuto ieri, 30 marzo, nella zona di Tejgaon a Dhaka. Due degli assalitori sono stati fermati dalla folla: si tratta di Zikrullah, studente della madrassa Hefazat-e-Islam's Hathazari, e di Ariful, che frequentava la scuola islamica Mirpul Darul Uloom. Un terzo assalitore, Abu Taher, è riuscito a fuggire.

Fonti della polizia dell’area confermano gli arresti e affermano di aver ritrovato il machete sulla zona del crimine. Biplab Kumar Sarker, vice commissario di Tejgaon, dice: “L’omicidio è avvenuto per punire Oyasiqur, colpevole di scrivere su questioni religiose. Stiamo ancora investigando per capire se gli assassini siano o meno coinvolti con organizzazioni estremiste”.

Il crimine arriva a un mese dalla morte violenta di Avijit Roy, anche lui blogger e anche lui ucciso a colpi di machete, che nei suoi articoli criticava la deriva islamista del Bangladesh. Sia Roy che Oyasiqur avevano denunciato a più riprese la Jamaat-e-Islami e gli altri gruppi radicali dell’islam nazionale.

Tamanna Setu, amico della vittima, racconta: “Gli ho chiesto tante volte di non scrivere di questi argomenti, ma lui sosteneva di poterlo fare perché nessuno conosceva la sua identità. Siamo davvero addolorati per quanto è avvenuto”. 

BANGLADESH_-_0331_-_Blogger.jpg