“Da Roma a Tacloban, con amore”: uno spettacolo sul Papa per i sopravvissuti al tifone
A cinque mesi dalla visita di Francesco nelle Filippine, un gruppo di artisti mette in scena “la compassione e la misericordia del pontefice, adorato dai cattolici locali”. Nella rappresentazione si citano i discorsi ufficiali del pontefice per ricordare “come la sua visita abbia davvero fatto la differenza per tantissime persone”.

Manila (AsiaNews) – Uno spettacolo teatrale composto sui testi pronunciati da papa Francesco nelle Filippine “vuole portare il suo messaggio di amore, la sua compassione e la sua misericordia a quante più persone possibili. La sua visita ha davvero fatto la differenza”. Lo dice Rose Cabrera, giovane produttrice teatrale, che insieme a una compagnia di artisti ha lanciato “Da Roma a Tacloban – Con amore, papa Francesco”.

La rappresentazione è pensata per i giovani e i sopravvissuti al tifone Yolanda: “Teniamo le dita incrociate, ma speriamo di poter portare il messaggio di papa Francesco al maggior numero possibile di giovani. Milioni di filippini adorano il pontefice, e vogliono mantenere l’eccitazione della sua visita attraverso anche questo spettacolo”.

Il papa, spiega ancora la Cabrera, “ha una profonda compassione e un enorme amore per i poveri. La sua visita ha fatto davvero la differenza per così tante vite, in modo particolare per coloro che vivono a Tacloban”. Il testo è stato scritto da Nestor Torre, che attraverso i discorsi ufficiali del Papa e altre fonti spiega i motivi che hanno spinto Francesco a questa visita.

Ma non solo: “Ho voluto inserire le storie vere di tanti sopravvissuti al disastro – spiega – in modo che l’esperienza teatrale metta a diretto confronto la vittima e il consolatore, il Papa. In questo modo chi la guarda impara moltissimo su entrambi”.

FILIPPINE_-_0801_-_Spettacolo.jpg