A centro dello Sri Lanka per pace e riconciliazione il Premio Niwano per la pace

Il Center for Peace Building and Reconciliation è una organizzazione no.profit che promuove la costruzione della pace e la soluzione non violenta dei conflitti. Dà sostegno alla evoluzione personale e sociale all’interno e tra i gruppi etnici, religiosi, linguistici e regionali del Paese.


Tokio (AsiaNews) – E’ il Center for Peace Building and Reconciliation (CPBR) in Sri Lanka il vincitore del Premio Niwano per la pace di quest’anno.

Nel darne notizia la Niwano Peace Foundation informa che il Centro è stato fondato nel 2002 da Dishani Jayaweera e Jayantha Seneviratne (nella foto), che fanno anche parte del Sinhala Buddhists fin dalla sua Fondazione.

Il CPBR è una organizzazione no.profit che promuove la costruzione della pace e la soluzione non violenta dei conflitti. Dà sostegno alla evoluzione personale e sociale all’interno e tra i gruppi etnici, religiosi, linguistici e regionali dello Sri Lanka, impegnandosi a tutti i livelli di base, locali e nazionali. Per raggiungere l’obiettivo della riconciliazione nazionale, il CPBR è concentrato su quelli ritenuti avere maggiore influenza più grande e  promessa di trasformazione: i leader religiosi, le donne e i giovani.

Il Premio prende nome dal fondatore e primo presidente della organizzazione buddista laica Rissho Kosei-kai, Nikkyo Niwano. Per Niwano, la pace non è solo assenza di conflitti tra le nazioni, ma un'armonia dinamica nella vita interiore delle persone, così come nelle comunità, nelle nazioni e nel mondo. Vedendo la pace come l'obiettivo del Buddismo, Niwano ha dedicato gran parte della seconda metà della sua vita a promuovere la pace nel mondo, in particolare attraverso la discussione interreligioso e la cooperazione.

Per evitare eccessiva enfasi su una particolare religione o regione, ogni anno la Fondazione sollecita candidature da parte di persone di statura intellettuale e religiosa internazionalmente riconosciuta. Nel processo di nomina sono quindi invitati a proporre candidati circa 600 persone e  organizzazioni di 125 Paesi e molte religioni. Le candidature sono rigorosamente vagliate dal comitato internazionale di selezione del premio Niwano, composto attualmente da dieci leader religiosi provenienti da varie parti del mondo, i quali sono coinvolti in movimenti per la pace e la cooperazione interreligiosa.

La cerimonia di conferimento del premio si svolgerà a Tokyo il 12 maggio. Il vincitore riceverà un attestato, una medaglia e 20 milioni di yen (circa 164mila euro).

GIAPPONE_-_Premio_Niwano2.jpg