Pechino addestrerà truppe dell’esercito di Bashar Assad

L’addestramento avverrà in Cina e tratterà di formazione professionale per medicina e cure. Si profila anche sul campo militare la divisione presente nel Consiglio di sicurezza dell’Onu.


Pechino (AsiaNews/Agenzie) – L’esercito cinese offrirà addestramento nel campo della medicina e delle cure a soldati dell’esercito di Bashar Assad, impegnati nella guerra civile che da oltre cinque anni insanguina il Paese.

Ieri, il ministero cinese della Difesa ha annunciato che “dopo consultazioni fra i due eserciti… si è deciso che l’esercito cinese offrirà all’esercito siriano una formazione professionale nell’ambito della medicina e delle cure”.

Il portavoce del ministero, Wu Qian, ha precisato che “la formazione verrà fatta in Cina” e contribuirà a “ridurre la crisi umanitaria che colpisce la Siria”. Egli ha anche ricordato che di recente sono stati forniti alla Siria “delle strumentazioni mediche e medicine”.

“Per molto tempo, Cina e Siria – ha aggiunto – si sono aiutati a vicenda. E la Cina ha sempre spinto per una soluzione politica del conflitto siriano e abbiamo sempre sostenuto l’indipendenza della Siria”.

Pechino da sempre appoggia Assad ed è vicina alla Russia, che a sua volta è impegnata a combattere l’Isis per difendere il regime siriano. In tutti questi anni una soluzione al conflitto siriano è stata impossibile per la divisione all’interno del Consiglio di sicurezza dell’Onu, fra Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna – che appoggiano gli oppositori di Assad – e Russia e Cina.  Questa divisione è divenuta sempre più evidente anche sul terreno militare, a cui si aggiunge l’Iran, che combatte l’influenza e i finanziamenti alla ribellione che provengono dall’Arabia saudita, alleata degli Usa.

china-army.jpg