Il premier Hasina invita papa Francesco a visitare il Bangladesh (Foto)
di Sumon Corraya

Il card. D’Rozario ha incontrato il primo ministro nel suo ufficio. All’incontro era presente anche il nunzio apostolico, arcivescovo George Kocherry. “Esprimo la lealtà al premier e alla nazione, a nome dei 600mila cristiani che rappresento”.


Dhaka (AsiaNews) – Il premier del Bangladesh, signora Sheikh Hasina, ha annunciato che scriverà una lettera a papa Francesco e lo inviterà a visitare il Bangladesh. L’annuncio è stato dato durante una visita di cortesia da parte del neo eletto card. Patrick D’Rozario, arcivescovo di Dhaka e primo porporato del Paese. Porgendo i suoi saluti, il card. D’Rozario ha affermato: “A nome dei 600mila membri della comunità cristiana che rappresento, esprimo la mia lealtà al primo ministro e alla nazione”.

L’incontro tra Hasina e il porporato si è svolto nell’ufficio del primo ministro, alla presenza dell’arcivescovo George Kocherry, nunzio apostolico in Bangladesh. Da parte sua, Hasina ha detto di essere “molto felice” della nomina del primo cardinale del Bangladesh: “È un grande orgoglio per il Paese e un riconoscimento per il suo servizio”.

Ad AsiaNews mons. Shorot Francis Gomes, vescovo ausiliare di Dhaka, dice: “Il card. D’Rozario ha informato il premier della volontà del papa di visitare il Bangladesh il prossimo anno. A quel punto lei ha replicato che invierà a papa Francesco una lettera di invito”.

Il porporato ha aggiunto di aver riferito al pontefice durante la sua recente visita a Roma per il Concistoro, che il Bangladesh ha raggiunto notevoli risultati in campo socioeconomico. Hasina ha sottolineato che nel Paese la popolazione vive da secoli in pace e armonia, a prescindere dalla religione che professa o dall’appartenenza culturale. “In Bangladesh – ha concluso – la religione è un fatto personale, mentre le feste religiose sono di tutti”.

BANGLADESH_-_VATICANO_-_1209_-_Visita_papa_Francesco_1.jpg