Orissa, 3mila fedeli al ritiro di Quaresima per il rinnovamento dello spirito
di Purushottam Nayak

Gli esercizi spirituali si sono svolti nella cattedrale di Nostra Signora del Santissimo Rosario a Cuttack. I partecipanti hanno riscoperto “il valore della preghiera e della grazia di Dio”. Il ritiro è stato guidato da p. Anil Dev, responsabile di un ashram dedicato alla Vergine a Varanasi. Il centro è un esempio di convivenza tra cristiani e indù.


Cuttack-Bhubaneshwar (AsiaNews) – Circa 3mila cattolici hanno partecipato ad un ritiro spirituale per rinnovare la propria fede durante il periodo della Quaresima. Il ritiro si è svolto dall’11 al 14 marzo nella cattedrale di Nostra Signora del Santissimo Rosario a Cuttack, in Orissa. La cerimonia conclusiva è stata officiata da mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar. Ai presenti egli ha detto: “Nel Signore tutto è possibile. Se non siamo con il Signore, la nostra vita è vuota. In noi ci sono forza, energia, fede, conoscenza e saggezza se Dio è con noi. Tutto questo è possibile attraverso la preghiera”.

P. Chitoranjan Nayak, parroco della cattedrale, riferisce che p. Anil Dev, il sacerdote che ha guidato il ritiro, ha “focalizzato l’attenzione sulla Parola di Dio, sul suo amore e il suo sacrificio. Ha sottolineato anche la guarigione dello spirito e del fisico”.

Le sue parole sono state di ispirazione per molti. Martin Kujur, segretario della parrocchia e tra i partecipanti all’incontro, afferma: “Grazie a questo ritiro carismatico ho rinnovato la mia relazione con Dio e con il prossimo. Ho avuto la grande opportunità di fare introspezione nel mio percorso spirituale durante il santo periodo della Quaresima”.

Snehakruti Baxla, studentessa del college, aggiunge: “Ero più interessata a passare il tempo guardando i film piuttosto che a pregare. Mi divertivo di più a guardare il cellulare piuttosto che nel leggere la Bibbia. Portavo con me il telefono persino quando venivo in chiesa e lo controllavo in continuazione”. “Ma dopo aver partecipato a questo ritiro spirituale – continua – ho compreso il valore della preghiera e della grazia di Dio che mi accompagnano nella vita”.

Gli esercizi spirituali sono stati guidati da p. Anil Dev, membro dell’Indian Missionary Society (Ims) e presidente del Regional Pastoral Team per l’Uttar Pradesh e l’Uttarakhand di Varanasi. La sua presenza è stata fortemente voluta dal parroco. P. Anil è un predicatore stimato ed è anche il responsabile del Matridham Ashram (“la Casa della Madre”) di Varanasi, centro spirituale e contemplativo dell’Ims dedicato alla Vergine Maria.

L’ashram è un perfetto esempio di convivenza spirituale tra cristiani e indù. A proposito del centro, p. Anil afferma che “è un luogo aperto a tutti coloro che sono ‘alla ricerca’ di qualcosa in modo genuino, a prescindere dall’appartenenza di casta o dal credo che si professa. Noi accogliamo in modo sincero tutte le persone di buona volontà. Promuoviamo la spiritualità indiana e il dialogo interreligioso nelle regioni dominate da confessioni diverse”. 

INDIA_-_0318_-_Ritiro_spirituale_1.JPG INDIA_-_0318_-_Ritiro_spirituale_1.JPG INDIA_-_0318_-_Ritiro_spirituale_1.JPG INDIA_-_0318_-_Ritiro_spirituale_1.JPG