Cina, Liu Xiaobo: le condoglianze del Dalai Lama

Secondo il Dalai Lama  "anche se non è più vivo, possiamo meglio onorare Liu Xiabo portando avanti i principi che da tempo aveva incarnato, che porterebbero ad una Cina più armoniosa, stabile e prospera”. "È mia convinzione che gli sforzi ininterrotti di Liu Xiaobo per la causa della libertà daranno frutti a lungo", ha concluso.


Dharamshala (AsiaNews) – Il Dalai Lama ha espresso profonda tristezza per la morte del dissidente cinese Liu Xiaobo e ha offerto le proprie condoglianze alla moglie Liu Xia e alla famiglia. "Sono profondamente rattristato nell’apprendere che il compianto premio Nobel Liu Xiaobo è scomparso mentre stava subendo una lunga condanna al carcere. Offro le preghiere e le condoglianze a sua moglie, Liu Xia ed agli altri membri della sua famiglia ", ha detto. "Anche se non è più vivo, possiamo meglio onorare Liu Xiabo portando avanti i principi che da tempo aveva incarnato, che porterebbero ad una Cina più armoniosa, stabile e prospera”, ha aggiunto.

Il Dalai Lama ha concluso affermando: "È mia convinzione che gli sforzi ininterrotti di Liu Xiaobo per la causa della libertà daranno frutti a lungo".

Anche il presidente dell'Amministrazione tibetana centrale, Lobsang Sangay, ha offerto le proprie condoglianze per la morte del premio Nobel per la pace, dopo la sua battaglia contro la fase terminale del cancro al fegato. "Io in nome dei tibetani dentro e fuori il Tibet offro le mie condoglianze e desidero che sua moglie Liu Xia sia molto forte e risoluta in questi momenti difficili", ha dichiarato il presidente Sangay che aveva chiesto alla Cina di consentire a Liu Xiaobo di recarsi all’estero per le cure. "Il governo cinese - aveva affermato poco prima della notizia della morte di Liu - non può permettere a Liu Xiaobo di morire. Dovrebbero permettergli l'opportunità di viaggiare all'estero per un trattamento medico per motivi umanitari. La condizione di Liu Xiaobo è notevolmente peggiorata. Se muore senza ricevere un adeguato trattamento medico, il governo cinese dovrebbe essere ritenuto responsabile per la sua morte".."La marea della democrazia sta gradualmente toccando le coste della Cina e sono ottimista che la visione di Liu Xiaobo di una Cina veramente democratica sarà realizzata presto nel prossimo futuro ", ha concluso Sangay.

 

 

dalai_0714.jpg