Doha, ingresso senza visto per i cittadini di 80 Paesi

Essi avranno bisogno di presentare solo un passaporto valido per l'ingresso nel ricco Stato del Golfo. I Paesi sono stati scelti sulla base di considerazioni di sicurezza e di economia, o per il potere d'acquisto dei loro cittadini. Il Libano è l'unico Paese arabo nell'elenco. Per 33 Paesi autorizzati soggiorni di 180 giorni e per gli altri 47 Stati fino a 30. Il 3 agosto, il Qatar ha creato un nuovo status di residenti permanenti per alcuni gruppi di stranieri. Il Qatar ha una popolazione di 2,4 milioni di persone, il 90% dei quali esteri.


Doha (AsiaNews/Agenzie) – Il Qatar, isolato dai suoi vicini del Golfo in una crisi diplomatica, introduce un programma di ingresso senza visti per 80 nazionalità, al fine di stimolare il trasporto aereo ed il turismo.

L’alto funzionario del Dipartimento per il turismo Hassan al-Ibrahim ha dichiarato ieri in una conferenza stampa a Doha: “Il regime di esenzione dal visto renderà il Qatar il Paese più aperto della regione”. Mohamed Rashed al-Mazrouei, del ministero degli Interni, ha affermato che i cittadini di 80 Paesi avranno bisogno di presentare solo un passaporto valido per l'ingresso nel ricco Stato del Golfo.

Il programma, che ha effetto immediato, riguarda Paesi dell'Unione europea, altri Stati occidentali, nazioni dell'America latina e dell'Asia. Il Libano è l'unico Paese arabo nell'elenco pubblicato alla fine della conferenza stampa, anche se le sei nazioni del Consiglio di cooperazione del Golfo, di cui Qatar è membro, già consentono la libertà di movimento dei loro cittadini.

I cittadini di 33 Paesi saranno autorizzati a risiedere in Qatar per 180 giorni e quelli degli altri 47 Stati elencati fino a 30 giorni, periodi rinnovabili una sola volta. Mazrouei ha dichiarato che i Paesi sono stati selezionati sulla base di considerazioni di sicurezza e di economia, o per il potere d'acquisto dei loro cittadini.

Lo scorso 5 giugno, l'Arabia Saudita, come pure il Bahrain, gli Emirati Arabi Uniti e l'Egitto, hanno imposto un boicottaggio sul Qatar, accusando l'emirato di favorire gruppi estremisti islamici e di avere stretti legami con l'Iran. Doha ha negato le accuse. Le quattro nazioni del Golfo hanno chiuso i loro confini territoriali e marittimi al Qatar e hanno imposto restrizioni economiche e sul traffico aereo.

Il 3 agosto scorso, il Qatar ha creato un nuovo status di residenti permanenti per alcuni gruppi di stranieri, inclusi quelli che hanno lavorato a beneficio dell'emirato. Secondo le nuove regole, i bambini con madre qatariota e padre straniero possono trarre beneficio dal nuovo status, insieme ai residenti stranieri che hanno “prestato servizio al Qatar” o hanno “abilità che possono portare beneficio al Paese”. Coloro che sono considerati idonei al nuovo status potranno accedere a servizi pubblici, come la salute e l'istruzione.

Il Qatar ha una popolazione di 2,4 milioni di persone, il 90% dei quali stranieri, tra cui molti provenienti dall'India meridionale e impiegati nel campo delle costruzioni.

QATAR_-_GOLFO_-_0810_-_Visti.jpg