P. Sumith: Per il suo compleanno, regaliamo a Maria la nostra risposta alla volontà di Dio
di Melani Manel Perera

Celebrata ieri la messa per la Natività della Vergine. Il parroco incoraggia i genitori a guidare i figli a realizzare il volere di Dio, e non il proprio. Bisogna seguire l’esempio della “serva di Dio” Maria.


Colombo (AsiaNews) – “Rispetto e risposta alla chiamata di Dio, questo è il regalo che possiamo dare a Maria, nostra Madre, per il suo compleanno”. Così ha detto p. Sumith Kumara durante l’omelia della messa celebrata in memoria della nascita della Vergine Madre, nella chiesa di S. Francis Xavier a Wewala (villaggio nei pressi di Jeala), nell’arcidiocesi di Colombo.

La funzione si è tenuta alle 6.30 del mattino e vi hanno partecipato bambini delle scuole, insegnanti e parrocchiani.

Durante l’omelia, p. Sumith ha sottolineato la responsabilità di una madre verso i suoi figli, il suo dovere ad indirizzarli all’obbedienza al volere di Dio, come la Santa Madre Vergine fece per suo figlio Gesù.

“Non pensate di essere qui per niente”, ha detto il sacerdote. “Avete una grande responsabilità. Dio vi ha inviato in questo mondo per realizzare la Sua volontà per mezzo di voi. Dio desidera che guidiate le vite dei vostri bambini nel mondo che Egli vi richiede. Non per realizzare i vostri desideri attraverso di loro”.

Quando “cercate di controllare i vostri bambini – ha aggiunto – i bambini vi disobbediscono e cercano di agire come vogliono”, e questo porta a litigi, sospetti e rabbia.

“La Nostra Santa Madre ha detto ‘sono la serva del Signore’ e con tutto il cuore ha messo in atto queste parole nella sua vita, e quando Gesù è diventato un ragazzo lo ha aiutato e rafforzato in lui il desiderio di realizzare il volere di Dio”.

Il sacerdote si è rivolto alle madri e a tutti i genitori presenti, chiedendo loro di “pregare e chiedere a Gesù perché mostri loro la corretta via verso la volontà di Dio”, come Maria aveva fatto con Lui. “Chiedete alla Vergine Madre di mostrarvi il modo giusto per comprendere la volontà di Dio per i vostri figli”.

P. Sumith ha anche incoraggiato i fedeli a riflettere su come essi rispondono alla chiamata di Dio a realizzare il Suo volere attraverso i propri talenti, professioni, missioni e servizi.

Infine, il sacerdote ha ricordato come la sua famiglia lo ha condotto alla fede, una guida che lo ha portato a prendere i voti: “Essi non volevano condurmi secondo il loro desiderio. Poiché i miei genitori mi hanno spinto a cercare il volere di Dio, ora sono un prete felice”.

SRI_LANKA-Father_Sumith_Kumara_i.jpg SRI_LANKA-Father_Sumith_Kumara_i.jpg SRI_LANKA-Father_Sumith_Kumara_i.jpg