Manila, a picco l'apprezzamento per Duterte

Il livello di soddisfazione è sceso di 18 punti percentuali al 48%. È il peggior risultato da quando l’ex sindaco di Davao ha assunto la presidenza lo scorso anno. Il grado di fiducia dei cittadini verso il presidente è sceso del 15%.


Manila (AsiaNews/Agenzie) – Il grado di apprezzamento dell’elettorato filippino verso il presidente Rodrigo Duterte è sceso al di sotto del 50%. Lo rivela un sondaggio indipendente, citando come cause le proteste riguardo le uccisioni senza sosta nella sua guerra alla droga e le accuse di aver accumulato in maniera indebita un’inspiegabile ricchezza.

Social Weather Stations  (Sws) ha affermato ieri che il sondaggio, condotto tra il 23 e il 27 settembre scorsi, mostra che il livello di soddisfazione per Duterte è sceso di 18 punti percentuali al 48%, valore classificato come “buono”. Nell’ultimo rilevamento di giugno, il presidente aveva ottenuto il 66% di apprezzamento, definito “molto buono”.

È il peggior risultato da quando l’ex sindaco di Davao ha assunto la presidenza lo scorso anno. Il sondaggio di Sws mostra che anche il grado di fiducia dei cittadini verso il presidente è sceso di 15 punti al 60%, “molto buono” dall’ “eccellente” 75% di giugno.

Sebbene Duterte rimanga sempre popolare, i risultati dell’indagine hanno rilanciato gli appelli di diversi gruppi di attivisti per la fine delle uccisioni dei sospetti nella sua brutale repressione contro le droghe illegali. La società civile chiede inoltre che il presidente rinunci al segreto bancario per consentire un’indagine sulle accuse, mosse da un senatore dell’opposizione, circa la presunta ricchezza non dichiarata e accumulata in passato in alcuni conti bancari nascosti.

FILIPPINE_-_0910_-_Duterte.jpg