Cina, drone indiano ‘invade lo spazio aereo’ e precipita al suolo

L’incidente avvolto nel mistero. L’India non rilascia dichiarazioni. La vicenda rischia di riaccendere lo scontro militare tra i due giganti asiatici.


New Delhi (AsiaNews/Agenzie) – Un drone indiano ha “invaso lo spazio aereo cinese ed è precipitato” nel suo territorio. Lo riferiscono i media di Stato cinesi, che aggiungono che l’incidente è avvenuto nei giorni scorsi, senza fornire ulteriori dettagli. La vicenda rischia di riaccendere la tensione militare tra i due giganti asiatici, protagonisti nei mesi scorsi di un’aspra disputa territoriale sull’altopiano di Doklam, al confine con il Bhutan.

Zhang Shuili, vice direttore dell’ufficio di combattimento del Western Theater Command, dichiara: “La mossa dell’India ha violato la sovranità territoriale. Siamo molto scontenti e ci opponiamo. Compiremo la nostra missione e responsabilità e difenderemo in modo risoluto la sovranità nazionale della Cina”.

Da parte indiana, ancora non è stata rilasciata alcuna dichiarazione. Le relazioni tra New Delhi e Pechino sono rapidamente peggiorate la scorsa estate, quando l’India ha schierato le proprie truppe a difesa dell’altopiano himalayano, dove le autorità cinesi avevano iniziato la costruzione di una strada. La piana di Doklam si trova alla congiunzione tra la Cina, lo Stato di Sikkim (nella parte nord-orientale dell’India) e il regno himalayano del Bhutan. L’area è rivendicata dalla Cina, che la chiama Donglang, mentre l’India sostiene le rivendicazioni del Bhutan.

Per settimane il confronto tra i due Paesi ha fatto temere lo scoppio di una guerra regionale, con reciproche accuse di sconfinamento territoriale. La pace è tornata quando il governo di Delhi ha ordinato al proprio esercito di ritirarsi. Ora gli analisti temono che l’incidente del drone possa riaccendere lo scontro latente, che risale al 1962 con la prima guerra sino-indiana per il controllo del confine.

INDIA_-_CINA_-_1207_-_Drone.jpg