Farmaco cinese per la pressione alta ritirato dal mercato perché cancerogeno

Un altro colpo alla credibilità delle aziende farmaceutiche cinesi. Le autorità hanno imposto il ritiro dei farmaci a base del principio attivo Valsartan, prodotto dalla Huahai Pharmaceutical. La sostanza potrebbe essere cancerogena. I medicinali sono in commercio anche in Europa, in Nord America e Sud America.


Pechino (AsiaNews/Agenzie) - Un’azienda farmaceutica cinese ha ritirato i propri prodotti dopo aver scoperto che alcuni medicinali sono contaminati da una sostanza cancerogena.

La Zhejiang Huahai Pharmaceutical produce il principio attivo Valsartan. Questo viene utilizzato in alcuni farmaci generici per curare la pressione alta ed evitare complicazioni come infarto e ictus. L’industria farmaceutica ha dovuto sospenderne la diffusione dopo che nel principio attivo sono state trovate tracce di nitrosodimetilammmina (Ndma), classificata come cancerogena. Oltre al Valsartan è stato richiamato il Valsartan/Hydrochlorothiazide. La Huahai lo scorso anno ha avuto entrate per circa 49 milioni di dollari e commercia in Nord America, Europa, India, Russia e Sud America.

La Food and Drug Administration (Fda) statunitense ha imposto il ritiro volontario del farmaco che è stato distribuito da Major Pharmaceuticals, Teva Pharmaceutical Industries e Solco Healthcare. Anche Germania, Italia, Finlandia e Australia hanno richiamato i farmaci che utilizzano Valsartan.

Nonostante il possibile pericolo per la salute, la Fda comunica che i pazienti devono continuare con il medicinale fino a quando non verrà sostituto. Questo perché il Valsartan è usato anche per trattare gravi patologie mediche e non può essere sospeso senza un’altra prescrizione valida.

Valsatran_cina.jpg