Kim Jong-un scrive a Trump: 'Incontriamoci di nuovo'

L'annuncio ieri della Casa Bianca. I preparativi per un secondo summit sarebbero già in corso. La decisione arriva a poche settimane dalla cancellazione del viaggio di Pompeo. Segni di distensione nella scorsa settimana: Kim afferma il desiderio di denuclearizzare entro la fine del primo mandato di Trump, all'inizio del 2021.


Washington (AsiaNews/Agenzie) – Kim Jong-un ha inviato una lettera “molto cordiale” al presidente Usa Donald Trump per chiedergli un secondo summit. Lo ha annunciato ieri Sarah Sanders, addetta alla stampa della Casa Bianca, che aggiunge: gli Usa sono “aperti” alla proposta e la programmazione del vertice è già in corso.

L’annuncio arriva a poche settimane dalla cancellazione del viaggio del Segretario di Stato Usa Mike Pompeo a Pyongyang, mentre si avvicina il terzo vertice intercoreano, previso per il 18-20 settembre nella capitale nordcoreana. Trump e Kim si sono incontrati per la prima volta il 12 giugno a Singapore. Il summit aveva sollevato molte critiche verso il presidente Usa, accusato di non aver riportato alcun risultato concreto in termini di denuclearizzazione. La scorsa settimana, Kim Jong-un avrebbe riferito ai funzionari di Seoul di ambire a denuclearizzare il Paese entro la fine del primo mandato di Trump, all'inizio del 2021. L’amministrazione Usa ha anche accolto con favore l’assenza di missili balistici alla parata militare di ieri a Pyongyang.

Al presente, non vi sono ancora dettagli specifici su dove e quando si potrebbe tenere un prossimo vertice Trump-Kim.

donniekimmy110918.jpg