Guerra dei dazi, Trump annuncia nuove tariffe per il valore di 200 miliardi

Un novo blocco di prodotti sarà sottoposto a tariffe del 10% a partire dal 24 settembre. A fine anno l’imposta salirà al 25%. Esclusi i prodotti Apple.


Washington (AsiaNews/Agenzie) – Gli Stati Uniti imporranno un nuovo blocco di tariffe sulle importazioni cinesi, per un valore di 200 miliardi di dollari Usa all’anno. Lo ha annunciato ieri il presidente americano Donald Trump, alzando ancora una volta la barra nella Guerra dei dazi con Pechino, che annuncia ritorsioni.

Dal 24 settembre, gli Usa applicheranno una tariffa del 10% su una lista di prodotti “made in China” che include sostanze chimiche usate nell’agricoltura, elmetti di sicurezza e generi per l’infanzia. L’imposta salirà al 25% alla fine dell’anno.

Le nuove tariffe escludono gli smartwatch e altri prodotti dal marchio Apple. L’azienda americana ha infatti la propria catena di montaggio dislocata in Cina, e si oppone all’insorgenza della guerra commerciale fra le due superpotenze. Il gigante tecnologico non è solo: molti negozianti e aziende americane che dipendono da beni provenienti dalla Cina sono contrari alla campagna punitiva di Trump. Inoltre, i critici del presidente Usa affermano che i dazi unilaterali – privi del sostegno degli alleati strategici in Europa e Giappone – non hanno efficacia.

CINA-USA_-_0918_-_Dazi.jpg