Mumbai: nel giorno dei defunti, lumini e candele spenti per salvare l’ambiente
di Nirmala Carvalho

L’iniziativa parte dal parroco della chiesa di St. Andrew, che chiede di lasciare spenti i lumi sulle tombe del cimitero. Da settembre l’arcidiocesi di Mumbai ha lanciato il progetto di “Diocesi Verde”.


Mumbai (AsiaNews) – Nel giorno in cui si commemorano i defunti, la parrocchia di St. Andrew di Mumbai ha chiesto ai fedeli di non accendere candele e lumini per non inquinare l’ambiente. Nella circolare settimanale diffusa dal parroco Caesar D’Mello si legge: “Dato che la nostra arcidiocesi vuole diventare una ‘Diocesi Verde’, vi chiedo di provare a fare questo piccolo sforzo ed evitare di accendere i lumi sulle tombe. Il grasso delle candele provoca il sonno e il suo fumo è dannoso per l’ambiente”.

La chiesa di St. Andrew risale a circa 400 anni fa e nel suo cimitero riposano molte generazioni di defunti. L’appello del sacerdote ad astenersi dall’accendere le candele risponde al progetto di “Diocesi Verde” lanciata il primo settembre scorso dal card. Oswald Gracias, arcivescovo locale, presidente della Conferenza episcopale indiana (Cbci) e anche della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche (Fabc).

Il progetto è partito in concomitanza con la Giornata per la salvaguardia del Creato. “Anche la Chiesa è attenta ai segni dei tempi – ha spiegato il cardinale – e riconosce la crisi dell’ambiente come una delle più gravi minacce al mondo di oggi. Rispondere a questa crisi è parte integrante della missione della Chiesa”.

INDIA_-_1102_-_Candele.jpg INDIA_-_1102_-_Candele.jpg