Hanoi, 'nessun accordo' tra Trump e Kim

I due leader hanno cancellato il pranzo e una cerimonia di firma. La Casa Bianca: "Le rispettive delegazioni non vedono l'ora di incontrarsi in futuro". Kim e Trump hanno discusso di denuclearizzazione ed economia guidata. Il leader nordcoreano dichiara che non sarebbe venuto ad Hanoi se non avesse acconsentito allo smantellamento dell'arsenale nucleare.


Hanoi (AsiaNews/Agenzie) – Tutti i documenti “erano pronti per esser firmati, ma non era giusto farlo”. Lo dichiara il presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump nella conferenza stampa tenuta prima di ripartire alla volta di Washington da Hanoi. Si è concluso con un nulla di fatto l’attesa due giorni di vertice con il leader nordcoreano Kim Jong-un. “Kim è d’accordo sulla denuclearizzazione, ma vi è una grande distanza circa le condizioni”, afferma Trump rivelando che “la questione relativa alle sanzioni è stata ciò che ha fatto saltare il compromesso”.

Pochi minuti prima, le autorità di Washington avevano annunciato che il presidente Usa ed il leader non erano riusciti a raggiungere l’intesa, nonostante i colloqui “costruttivi” tenuti ad Hanoi. “Al momento, non vi è accordo ma le rispettive delegazioni non vedono l'ora di incontrarsi in futuro”, ha dichiarato in una nota la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders. La funzionaria ha aggiunto che per due giorni Trump e Kim “hanno avuto incontri molto buoni e costruttivi”. “I due leader hanno discusso vari modi per far avanzare la denuclearizzazione ed i concetti di economia guidata”, si legge nel documento.

Entrambe le parti avevano programmato, e poi cancellato, una “cerimonia congiunta di firma” alle 14.05. I primi segnali di uno stop nei negoziati sono emersi poco dopo mezzogiorno, quando la Casa Bianca ha comunicato ai media che era stato cancellato un pranzo di lavoro programmato e che Trump sarebbe tornato al suo hotel per una conferenza stampa due ore dopo. Trump ha tenuto il suo discorso intorno alle 15.50 presso l'Hotel JW Marriott, dove ha alloggiato nella due giorni del vertice. Vi erano segni di un piccolo disaccordo tra i leader quando questi hanno parlato brevemente ai media, all'inizio della giornata e durante la loro cena di mercoledì.

“Abbiamo avuto una buona discussione ieri sera a cena ed il pre-cena è stato molto buono. Abbiamo avuto un sacco di ottime idee... Penso che [la Corea del Nord] sarà una potenza economica”, ha affermato Trump durante l'incontro individuale di giovedì. Kim ha anche detto: "Abbiamo fatto molti sforzi finora e abbiamo pensato che era tempo di venire ad Hanoi per sederci insieme e avere questo meraviglioso dialogo... Vi assicuro che farò del mio meglio per ottenere un buon risultato oggi”. Il leader nordcoreano ha anche aggiunto all'inizio della riunione allargata che non sarebbe venuto ad Hanoi se non avesse acconsentito alla denuclearizzazione.

VIETNAM-COREA-USA_-_0228_-_Vertice.jpg