Jakarta: Widodo ad un passo dal secondo mandato, ma Subianto reclama vittoria
di Mathias Hariyadi

Le otto più importanti società di sondaggi attribuiscono a Widodo una forbice di voti compresa tra 54,32% ed il 55,77%. Il suo rivale, sostenuto dagli islamisti: “Si sforzano per far sembrare che abbiamo perso”. Diffuso tra la popolazione il timore per possibili disordini di piazza. Le forze armate promettono “tolleranza zero”.


Jakarta (AsiaNews) – I sondaggisti accreditati dalla Commissione elettorale indonesiana (Komisi Pemilihan Umum, Kpu) per il conteggio preliminare dei voti non hanno dubbi: il presidente in carica, il moderato Joko “Jokowi” Widodo, è il vincitore delle elezioni generali con circa il 55% dei voti. Widodo invita i partiti all’unità nazionale ed i suoi sostenitori ad “attendere i risultati ufficiali”, che saranno pubblicati non prima del mese prossimo. Il suo rivale, l’ex generale dell’esercito Prabowo Subianto, contraddice i dati forniti dagli analisti e dichiara di poter contare sul “52,2% delle preferenze”.

Genero del defunto dittatore Haji Mohammad Suharto, Subianto non specifica la provenienza delle informazioni ma afferma: “Alcuni sondaggisti si sforzano per far sembrare che abbiamo perso”. Rivolgendosi ai suoi elettori aggiunge: “Non lasciatevi provocare, continuate a monitorare il conteggio dei voti”. Gran parte della società indonesiana ha accolto le dichiarazioni di Subianto con scetticismo. Il politico ha reclamato la vittoria anche nel 2014, quando è stato sconfitto dallo stesso Widodo.

Le otto più importanti società di sondaggi attribuiscono a Widodo una forbice di voti compresa tra 54,32% ed il 55,77%; a Subianto preferenze tra il 44,23% ed il 45,68%. In seguito alle affermazioni di Subianto, si è diffuso tra la popolazione il timore per possibili disordini di piazza da parte degli islamisti, che hanno costituito il suo principale serbatoio di voti. La polizia indonesiana ha tuttavia rilasciato un comunicato in cui esclude tale eventualità. Le Forze armate (Tni) hanno disposto ingenti misure di sicurezza e presidiano in forze il quartier generale della Kpu.

Il comandante in capo del Tni, il maresciallo capo dell'aria Hadi Tjahjanto, poche ore fa ha dichiarato in una conferenza stampa che militari e agenti di polizia attueranno una politica di tolleranza zero verso ogni tentativo di tumulto. “Non tollereremo mai azioni che intendono interrompere il processo democratico, attività illegali, appannamento della legge e dell'ordine sociale. L’Nkri [la Repubblica unitaria d’Indonesia non sarà mai compromessa”, ha affermato.

INDONESIA_-_0418_-_Elezioni_01.jpg INDONESIA_-_0418_-_Elezioni_01.jpg