Card. Gracias: sostegno e preghiere per i sopravvissuti dei crolli di Mumbai (Foto)
di Nirmala Carvalho

Il cedimento di un muro ha provocato la morte di 18 persone. La chiesa di St. Jude è stata la prima ad accorrere e a portare soccorso. L’arcidiocesi sta raccogliendo fondi e distribuisce aiuti tramite giovani volontari.


Mumbai (AsiaNews) – Il card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai, si è recato in visita dai sopravvissuti e dai parenti delle vittime del crollo di un muro a Malad East, periferia settentrionale della megalopoli. Ieri egli ha incontrato un centinaio di persone riunite nella chiesa di St. Jude, la prima ad accorrere sul luogo del disastro e a portare soccorso tramite un tam-tam diffuso tra i fedeli disponibili a fornire aiuto.

Il cardinale si è intrattenuto con i parenti delle vittime, ascoltando le loro storie e consolando il loro dolore. Poi parlando in hindi, li ha incoraggiati a non perdere la speranza (“asha” in lingua locale). Infine ha assicurato a tutta la popolazione il sostegno della Chiesa e annunciato la donazione di 1,5 milioni di rupie [oltre 19mila euro, ndr] oltre ai soldi raccolti dalle varie parrocchie dell’arcidiocesi e dagli istituti cattolici e distribuiti tramite la chiesa di St. Jude.

Il crollo del muro è avvenuto il 2 luglio scorso a causa delle incessanti piogge che si sono abbattute sulla città. L’inaspettato cedimento ha provocato la morte di 18 persone. Tanti cattolici si sono subito resi disponibili a raccogliere fondi e portare soccorso. Il luogo del disastro è inaccessibile ai mezzi cingolati perché si trova in un’area collinare. Pertanto il materiale è stato distribuito a mano, con una catena umana formata dai volontari.

A tutti loro il card. Gracias ha rivolto un messaggio di ringraziamento. Infine ha assicurato le sue preghiere per le persone che continuano a portare generi di prima necessità e aiuti, tra cui tanti giovani delle parrocchie.

INDIA_-_0712_-_Gracias_1.jpg