Wang Yang: Creare un ‘sistema ideologico religioso con caratteristiche cinesi’
di Wang Zhicheng

Il presidente del Comitato nazionale della Conferenza politica consultiva del popolo cinese segue il programma di “sinicizzazione” di Xi Jinping. Combattere contro “pensieri estremi ed eresie”. Presi di mira soprattutto i musulmani dello Xinjiang e le chiese sotterranee protestanti e cattoliche.


Pechino (AsiaNews) – Creare e sviluppare “un sistema ideologico religioso con caratteristiche cinesi in linea con le richieste dei tempi”. È quanto si è proposto di studiare un gruppo di esperti, accademici, personalità religiose e consiglieri politici, radunatisi due giorni fa nella capitale, sotto la direzione di Wang Yang, presidente del Comitato nazionale della Conferenza politica consultiva del popolo cinese (Cpcpc) e membro del Comitato centrale del Partito comunista.

Wang ha sottolineato che è “importante e fondamentale” l’interpretazione delle dottrine e regole religiose perché siano legati al “cuore dei valori socialisti”.

Le direttive di Wang Yang sono in obbedienza al programma lanciato da Xi Jinping nel 2015, in cui  egli ha decretato che le religioni debbono “sinicizzarsi” se vogliono continuare a vivere in Cina. Tale sinicizzazione implica la sottomissione al Pcc, con l’indipendenza da potenze religiose o politiche estere (compreso il Vaticano), con il potenziamento della “democrazia” nelle decisioni religiose (togliendo alle autorità religiose ogni potere).

Come riportato dalla Xinhua, i partecipanti hanno suggerito uno studio sistematico del pensiero delle diverse religioni, avendo cura di “resistere all’erosione di pensieri estremi ed eresie”.

Secondo diversi esperti, la “sinicizzazione” cerca di sottomettere soprattutto i musulmani dello Xinjiang e le chiese sotterranee protestanti e cattoliche, trasformando il personale religioso in funzionari dello Stato-partito.

Cina-_Wang_Yang-_sinicizzazione.jpg