Vaticano e Al-Azhar propongono all’Onu una Giornata della fratellanza umana

La proposta in un messaggio a firma di Francesco e di Al-Tayyeb consegnato ieri al Segretario generale delle Nazioni Unite che ha manifestato apprezzamento e disponibilità per l’iniziativa.


Città del Vaticano (AsiaNews) – Dichiarare il 4 febbraio Giornata mondiale della fratellanza umana. E’ la richiesta contenuta in un messaggio a firma di papa Francesco e del Grand imam di Al-Azhar Ahmed Al-Tayyeb consegnato ieri al segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres.

A consegnare il messaggio, ieri, informa un comunicato del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso, i componenti del Comitato superiore per la realizzazione del documento sulla Fratellanza umana per la pace mondiale firmato da Francesco e da Ahmed Al-Tayyeb il 4 febbraio scorso (nella foto) nel corso del viaggio del Papa negli Emirati arabi.

Nel messaggio oltre a proporra che il 4 febbraio sia dichiarato Giornata mondiale della fratellanza umana si chiede alla Nazioni Unite di partecipare, assieme alla Santa Sede e ad Al-Azhar, all’organizzazione, in un prossimo futuro, di un Summit mondiale sulla Fratellanza umana. Guterres ha manifestato apprezzamento e disponibilità per l’iniziativa, sottolineando l’importanza di lavorare a servizio dell’umanità intera. Egli ha inoltre designato Adama Dieng, United Nations Secretary General’s Special Adviser for Hate Speech and the Prevention of Genocide, rappresentante delle Nazioni Unite per seguire le attività proposte e collaborare con il Comitato.

frumana.jpg