Moon: I progetti inter-coreani sono la chiave per il ritiro delle sanzioni al Nord

Il presidente sudcoreano parla alla conferenza stampa d’inizio anno. La spinta del suo governo per la cooperazione con il Nord ha fatto pochi progressi, a causa delle sanzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Ma se il regime di Kim Jong-un compirà “sostanziali” passi verso la denuclearizzazione, la comunità internazionale dovrebbe adottare misure corrispondenti.


Seoul (AsiaNews/Agenzie) – Espandere la cooperazione tra le due Coree può favorire il sostegno internazionale al progressivo ritiro di alcune sanzioni contro Pyongyang. Lo ha affermato oggi il presidente sudcoreano Moon Jae-in durante la conferenza stampa d’inizio anno, in cui ha chiarito che Seoul non resterà a guardare in attesa che i colloqui tra Nord e Stati Uniti diano i loro frutti.

Il presidente ha spiegato che, se il regime di Kim Jong-un compirà “sostanziali” passi verso la denuclearizzazione, la comunità internazionale dovrebbe adottare misure corrispondenti, persino il ritiro delle sanzioni. Moon riferisce che Washington e Pyongyang hanno raggiunto un accordo al riguardo, ma la questione è l'ambito di applicazione delle sanzioni da allentare o revocare e le condizioni preliminari affinché ciò avvenga.

Il leader sudcoreano ha sostenuto che la spinta del suo governo per la cooperazione con il Nord ha fatto pochi progressi, a causa delle sanzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Tuttavia, vi sono alcuni progetti inter-coreani che non sono soggetti ad esse, come i tour sul Monte Kumgang sulla costa orientale del Nord al momento sospesi. Moon ha già avanzato varie proposte per migliorare le relazioni tra le due Coree e creare le condizioni affinché il leader Kim Jong-un possa visitare il Sud.

Il presidente sudcoreano ha anche affermato che Washington deve presentare “nuove idee”, se vuole rompere la situazione di stallo nei colloqui sulla denuclearizzazione in stretta collaborazione con Seoul; ma non è rimasto molto tempo, poiché negli Stati Uniti si stanno avvicinando le elezioni presidenziali di novembre 2020. Rispondendo a una domanda sulla Cina, Moon ha affermato che il ruolo di Pechino è cruciale per una risoluzione della questione nucleare in Corea del Nord. Il presidente ha chiesto il continuo “aiuto” cinese fino alla completa denuclearizzazione della penisola e all'instaurazione di una pace permanente.

COREA_-_0114_-_Moon.jpg