Kim Jong-un riappare dopo 20 giorni di assenza
di Kim Sang-wook

Alcune agenzie lo davano per molto grave o morto. Ieri egli ha inaugurato una fabbrica di fertilizzanti, fra il tradizionale entusiasmo dei tecnici.


Seoul (AsiaNews) – Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha preso parte ieri all’inaugurazione di una fabbrica di fertilizzanti a Sunchon, a nord di Pyongyang. Con grande risalto, l’agenzia statale Kcna ne dà notizia oggi, venendo a rompere il silenzio sulla sorte di Kim e sulla situazione della sua saluta.

Le foto mostrano Kim sempre sorridente, in tenuta maoista, che taglia il nastro rosso della cerimonia di inaugurazione. Nel commento si racconta che “tutti i partecipanti sono esplosi in un rumoroso ‘hurrah!” alla più grande gloria del Supremo Leader…”.

Affianco a Kim, vi era sua sorella Kim Yo-jong che nei giorni scorsi molti designavano come la prima in linea di successione in caso di morte del “supremo leader”.

Quella di ieri è la prima apparizione pubblica dall’11 aprile. La sua assenza da un importante evento del 15 aprile – il compleanno di suo nonno Kim Il-sung, fondatore del regime – ha fatto nascere speculazioni sul suo stato di salute. Un’agenzia del Sud aveva perfino riportato che egli era molto grave e quasi moribondo. La Cnn aveva ripreso tale notizia.

Il presidente Usa Donald Trump ha smorzato le voci sulla salute di Kim; un gruppo di medici e diplomatici cinesi sono subito partiti per Pyongyang per dare “consigli”.

La Corea del Nord è uno dei Paesi più chiusi, dove il flusso delle notizie è molto controllato. La salute del suo leader è trattata come una questione di alta sicurezza, dato il timore di colpi di Stato veri o presunti.

NK-Kim_reappears.jpg