​Un semi-lockdown avrebbe gravi conseguenze economiche
di Mathias Hariyadi

I maggiori esponenti dell’economia indonesiana criticano il nuovo progetto di distanziamento sociale volute dalla Greater Jakarta (DKI Jakarta) Authority. Secondo Budi Hartono, proprietario di PT Djarum, il principale produttore di sigarette indonesiano, la maggior parte delle persone è più preoccupata di perdere il lavoro che della pandemia.


Jakarta (AsiaNews) – Aspre critiche e forti proteste di esponenti della società civile hanno indotto la Greater Jakarta (DKI Jakarta) Authority a imporre, ieri, il nuovo stretto distanziamento sociale su larga scala (PSBB), ma ora, con molti aggiustamenti, dopo che molti esponenti economici chiave hanno accusato il nuovo piano di restrizioni sociali (PSBB) di influenzare seriamente le capacità economiche dell'Indonesia.

Secondo Bhima Yudhistira, economista dell' Institute for Development of Economics and Finance (INDEF), la ripresa economica non è stata realizzata molto bene. Come è successo venerdì scorso (11 settembre), la borsa è precipitata bruscamente. Anche la rupia indonesiana ha perso valore rispetto al dollar. "Se la stretta del PSBB verrà imposta seriamente e con la forza, ci saranno inevitabilmente un gran numero di licenziamenti", dice aggiungendo che a oggi sis sono verificate tre ondate di licenziamenti.

La prima è avvenuta a marzo, quando il Covid-19 è stato reso noto per la prima volta; la seconda ondata quando il PSBB è stato moderato per allentarsi e l'eventuale terza ondata avverrà quando il semi-lockdown sarà imposto dal DKI.

 

La preoccupazione di PT Djarum

 

Tra gli esponenti più ricchi che hanno lanciato apertamente aspre critiche all'idea di semi-lockdown al DKI Jakarta c'è Robert Budi Hartono (nella foto), proprietario di PT Djarum, il principale produttore di sigarette indonesiano.

Sabato (12 settembre) ha reso pubblico il suo consiglio e la sua soluzione al presidente Joko Widodo, sollecitandolo perché non ci sia il semi-lockdown proposto dal governatore di Jakarta Anies Baswedan. Altrimenti, ha scritto, l'Indonesia subirà ancora una volta un danno economico.

Ma Hartono, i cui beni hanno perso più di 4,7 miliardi di dollari, il 17 marzo 2020, ha anche indicato non solo la causa principale della massiccia diffusione del Covid-19 nella Grande Jakarta, ma ha anche offerto alle autorità qualche  proposta.

Suo fratello minore Michael Hartono, anche lui nel gruppo delle sigaretta PT Djarum, ha perso almeno 3,26 miliardi di dollari.

 

La scarso disciplina è tutto ciò che conta

 

L’esibizione di scarso autocontrollo è stata ampiamente indicata dalla società indonesiana, incluso il proprietario di Djarum, Budi Hartono, come causa principale della massiccia diffusione incontrollata del Covid-19 nel DKI Jakarta. "È nelle mani dell'autorità di Jakarta reprimere o prendere in considerazione la scarsa disciplina", scrive Hartono. "Si prega di non prendere una scorciatoiaa politica (imponendo la nuova stretta PSBB) che non affronterà mai il vero problema, da gestire correttamente".

Sia il governo centrale che l'autorità di Giacarta dovrebbero fornire molto rapidamente un'area speciale di isolamento totale, fino a raggiungere il Massimo della capacità degli ospedali di Giacarta. "Il test, l'isolamento, il tracciamento e il trattamento dovrebbero essere eseguiti in modo massiccio", conclude Hartono.

La performance economica nazionale dovrebbe essere mantenuta poiché la maggior parte delle persone è più preoccupata di perdere il lavoro che della pandemia. Ecco perché dovrebbe essere imposto seriamente un protocollo sanitario rigoroso.

 

Non accadrà niente di grave

 

Nella nostra vita quotidiana, è molto chiaro che tale aspettativa non è mai stata seriamente messa in pratica sia dalla gente comune che dai funzionari governativi.

Sembra che non stia accadendo nulla di grave nella nostra vita quotidiana poiché il virus mortale non è "tangibile" nonostante la comunicazione pubblica quotidiana di casi e decessi.

Budi Hartono afferma che la sua argomentazione principale è stata sviluppata intellettualmente sulla base di diversi sondaggi recenti che affermano che oltre l'80% degli intervistati da diversi centri di sondaggio ha indicato il proprio rifiuto al semi-lockdown come ha detto Anies Baswedan in un avviso improvvisato la scorsa settimana .

Ecco perché, nonostante la fiducia in se stesso nel lanciare il nuovo rigido PSBB entro questa settimana, il nuovo avviso del governatore di Jakarta non è altro che un semplice "espediente pubblicitario" per guadagnare popolarità personale.

Il centro commerciale è ancora autorizzato ad essere operativo ma solo con visitatori limitati.

Sono aperti anche ristoranti e bar, ma con servizio d'asporto.

Gli hotel sono ancora operativi, ma gli ospiti sono invitati a lavorare nelle loro stanze.

Sono disponibili anche taxi e auto a noleggio, ma con maggiore attenzione per fornire un servizio ai clienti.

Il nuovo PSSB entrerà in vigore da oggi al 27 settembre.

L'autorità di South Tangerang ha ufficialmente rifiutato di seguire il percorso di Jakarta.

Robert_Budi_Hartono_jo.jpeg