​Il card. Tagle non è più positivo al Covid-19
di Kenneth Corbilla

La notizia è stata data da padre Gregory Gaston, rettore del Pontificio collegio filippino, dove attualmente risiede il cardinale, che era risultato positivo l’11 settembre, al suo arrivo a Manila per un periodo di vacanze.


Manila (AsiaNews) – Non ha il Covid-19 il cardinal Luis Antonio Cardinale Tagle, ex arcivescovo di Manila, e attuale prefetto della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli. La notizia è stata data a Radio Veritas, l’emittente filippina gestita dalla Chiesa, da padre Gregory Gaston, rettore del Pontificio collegio filippino, dove attualmente risiede il card. Tagle.

P. Gaston ha detto che dopo il periodo di quarantena, il test con un tampone è risultato negativo. “L’esito negativo del tampone è davvero una grande gioia per tutta la Chiesa. Dio vuole che continui a servire nell'ufficio del Vaticano per le Missioni, per portare la Buona Novella di Dio di amore, gioia, pace, giustizia, perdono e riconciliazione, cose di cui il mondo ha bisogno in modo speciale in questi giorni", ha affermato p. Gaston.

In precedenza p. Gaston aveva detto che sono stati fatti test all'interno del Collegio Filippino e nessuno di loro è risultato positivo.

Il card. Tagle è stato il primo esponente della curia romana a contrarre la malattia dopo essere andato da Roma nelle Filippine per trascorrere le sue vacanze. Il porporato era risultato negativo al Covid-19 prima di partire dall'Italia (7 settembre), e positivo dopo il suo arrivo nelle Filippine (10 settembre).

Il fatto che il card. Tagle fosse positivo al coronavirus era stata data l’11 settembre dal  direttore della Sala Stampa vaticana, Matteo Bruni. Il cardinale, precisò, “non presenta sintomi" e “resterà in isolamento fiduciario nelle Filippine, dove si trova”.

taglecovid.jpg